Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Milei sceglie 'il Messi della finanza' per salvare l'Argentina

Milei sceglie 'il Messi della finanza' per salvare l'Argentina

Il nuovo ministro dell'Economia Luis Caputo un esperto trader

BUENOS AIRES, 29 novembre 2023, 18:18

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Lo chiamano 'il Messi della finanza' e il presidente eletto Javier Milei lo ha scelto come futuro ministro dell'Economia con il compito di riequilibrare le dissestate finanze statali dell'Argentina.
    Luis Caputo è ritenuto unanimemente come uno specialista in mercati finanziari, un trader come si dice in gergo, e la sua scelta è percepita quindi come un indizio che il piano di risanamento fiscale si baserà oltre che sui tagli alla spesa anche sulla ricerca di finanziamento estero.
    Il futuro ministro dell'Economia argentino ha un passato controverso come funzionario di governo. Nell'esecutivo dell'ex presidente Mauricio Macri (2015-2019) ha ricoperto prima il ruolo di ministro delle Finanze per poi passare alla guida della Banca Centrale (Bcra). Come ministro si distinse per una spregiudicata politica di indebitamento sui mercati che in pochi mesi portò al crack finanziario del 2017 e alla necessità di ricorrere a un prestito di 56 miliardi di dollari del Fondo monetario internazionale (Fmi).
    Il suo disimpegno alla guida del Bcra, tra giugno e settembre del 2018, fu poi criticato impietosamente anche dallo stesso Milei. "Caputo ha dilapidato 15 miliardi di dollari irresponsabilmente", disse all'epoca l'attuale presidente eletto.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza