Brasile raccoglie 500 mln euro da concessione 22 aeroporti

(ANSA) - SAN PAOLO, 07 APR - In un'asta tenutasi oggi alla Borsa di San Paolo, il governo brasiliano ha raccolto 3,3 miliardi di reais (poco meno di 500 milioni di euro) dalla concessione di 22 aeroporti in 12 Stati del Paese. La gara è stata organizzata dall'Agenzia nazionale dell'aviazione civile (Anac) in tre blocchi: Nord, Sud e Centro.
    La Compagnia di partecipazione in concessioni, parte del gruppo brasiliano CCR, ha vinto il blocco Sud, per 2,1 miliardi di reais, e il blocco Centro per 754 milioni di reais. Le offerte rappresentano, rispettivamente, un aggio del 1.534% e del 9.156% rispetto alle offerte minime.
    L'azienda francese Vinci Airports si è invece aggiudicata il blocco Nord per 420 milioni di reais, con un aggio del 777% sul prezzo minimo stabilito.
    Il ministero delle Infrastrutture brasiliano prevede che i terminal, da dove viaggiano circa 24 milioni di passeggeri all'anno, ricevano investimenti per circa 6,1 miliardi di reais.
    Secondo il governo, 2,85 miliardi di reais dovrebbero essere investiti nel blocco Sud, 1,8 miliardi di reais nel blocco Centro e 1,4 miliardi di reais nel blocco Nord. I contratti di concessione hanno una validità di 30 anni. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie