Rep.dominicana: l'oppositore Abinader è il nuovo presidente

Sconfitto il candidato governativo Gonzalo Castillo

    Luis Abinader, candidato del Partido revolucionario moderno (Prm, opposizione), ha vinto le elezioni presidenziali svoltesi ieri nella Repubblica dominicana.
    Il suo, ha annunciato la Giunta centrale elettorale (Jce), è stato un successo "irreversibile" al primo turno, senza quindi bisogno di un ballottaggio, avendo ottenuto il Prm con i suoi alleati, secondo risultati non ancora definitivi, il 52,67% dei voti.
    Gli altri principali candidati nella contesa presidenziale - Gonzalo Castillo del governativo Partido de la liberación dominicana-Pdl (37.52%) e l'ex presidente Leonel Fernández (8.74%) - hanno riconosciuto la vittoria di Abinader.
    Inoltre, il presidente uscente Danilo Medina, dopo aver sottolineato "la forza della democrazia dominicana", si è congratulato via Twitter con il vincitore a cui ha augurato "il massimo dei successi".
    Infine, secondo la Jce, il Prm era in testa anche nelle legislative per il Senato in 18 delle 31 province e nel Distretto nazionale, mentre il Pdl era in vantaggio in otto e il Partito riformista social-cristiano nelle restanti cinque.
    Luis Adolfo Abinader Corona, 53 anni il 12 luglio, è un economista, imprenditore e leader politico fondatore del Prm che aveva già partecipato alle elezioni presidenziali nel 2016.
    Dopo essersi laureato in economia nell'Istituto tecnologico di Santo Domingo, ha perfezionato i suoi studi negli Stati Uniti, sia nell'Istituto 'Arthur D. Little' di Cambridge, in Massachusetts, sia nell'Università di Harvard.
    Nella sua attività di imprenditore, è presidente del Gruppo Abicor, che ha sviluppato importanti progetti turistici nel Paese e vicepresidente della compagnia Cementos Santo Domingo.(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie