Cucina torte osé, pasticcera egiziana finisce in carcere

Genitali di glassa per una festa. L'ira dei giuristi islamici

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - Accusata di aver cucinato torte definite "indecenti", una pasticciera è stata arrestata e poi rilasciata su cauzione in Egitto. La donna aveva decorato i dolci - destinati a una festa di compleanno in un esclusivo club del Cairo - modellando la glassa a forma di organi genitali e biancheria intima.
    Dopo che le foto delle torte sono diventate virali sul web, la donna è stata arrestata e poi rilasciata dietro il pagamento di una cauzione pari a 319 dollari. Non è escluso, riferisce la Bbc, che ora anche i partecipanti alla festa possano subire conseguenze legali.
    L'episodio ha suscitato anche l'ira di uno dei principali enti giuridici musulmani, la Dar al-Ifta: prodotti da forno come questi, hanno ammonito i giuristi incaricati di produrre le 'fatwa' - i pareri della legge religiosa - sono proibiti dall'islam e sono "un attacco al sistema di valori della società". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie