Sudafrica: mozione di sfiducia per il presidente Ramaphosa

Presentata da forza opposizione, sarà discussa tra una settimana

(ANSA) - CITTÀ DEL CAPO, 26 NOV - Il presidente del Sudafrica, Cyril Ramaphosa, affronterà la prossima settimana una mozione di sfiducia, come ha annunciato oggi un funzionario parlamentare. Si tratta della prima volta nei circa tre anni di mandato presidenziale di Ramaphosa.
    Un piccolo partito di opposizione, il Movimento di trasformazione africana (Atm), ha presentato la richiesta allo speaker nel mese di febbraio. "Lo speaker ha approvato questa richiesta, e la nostra raccomandazione è che sia trattata giovedì prossimo", ha detto al comitato di programmazione del Parlamento Masibulele Xaso, segretario dell'Assemblea nazionale.
    Atm ha solo due seggi parlamentari sui 400 presenti in Assemblea, che ne vede 230 occupati dai membri dell'African national congress (Anc), il partito di Ramaphosa. La mozione, che per passare ha bisogno di una maggioranza semplice di 201 voti, ha perciò una scarsa possibilità di successo.
    Il partito Atm si è formato dopo le dimissioni di Jacob Zuma, costretto a lasciare la presidenza dopo accuse di corruzione.
    Ramaphosa è diventato presidente nel febbraio del 2018, vincendo le elezioni l'anno successivo. Il leader di Atm, Vuyolwethu Zungula, ha detto che molte persone credono che il Sudafrica "sia su un pendio scivoloso da quando il presidente Ramaphosa occupa il ruolo più importante nel Paese", ritenendolo inadeguato alla carica presidenziale. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie