Guinea: presidenziali, denunce di brogli

Sette candidati (su otto) chiedono annullamento voto

(ANSA) - CONAKRY, 12 OTT - I sette candidati alle elezioni presidenziali in Guinea in lizza contro il presidente uscente Alpha Conde hanno dichiarato oggi che non riconosceranno i risultati del voto che si è tenuto ieri nel Paese. Affermano che vi sono stati brogli e che le elezioni vanno ripetute. Il più deciso è Cellou Dalein Diallo, già sconfitto da Conde nel 2010, che oggi ha indetto una conferenza stampa proprio per denunciare irregolarità diffuse e intimidazioni e chiedere l'annullamento del voto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie