Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Duello a colpi di razzi con Hezbollah, Israele colpisce Baalbek

Duello a colpi di razzi con Hezbollah, Israele colpisce Baalbek

I raid raggiungono il profondo del Libano, dopo che il gruppo islamico ha lanciato missili sulla Galilea. Fonte Israele: 'Su evacuazione di Rafah ad ora nessuna scelta'

TEL AVIV, 26 febbraio 2024, 19:24

Redazione ANSA

ANSACheck

Una struttura danneggiata da un attacco aereo israeliano vicino Baalbek, Libano © ANSA/EPA

Una struttura danneggiata da un attacco aereo israeliano vicino   Baalbek, Libano © ANSA/EPA
Una struttura danneggiata da un attacco aereo israeliano vicino Baalbek, Libano © ANSA/EPA

Duello a colpi continui di razzi fra Israele ed Hezbollah.  Decine di razzi sono stati tirati dagli Hezbollah dal Libano verso le Alture del Golan in Israele. Lo ha detto, citati dai media, il portavoce militare aggiungendo che alcuni "sono stati intercettati dall'Iron Dome", il sistema di difesa antimissili. Non ci sono al momento notizie di vittime.  Le sirene di allarme anti razzi erano risuonate nel nord di Israele al confine con il Libano, aveva fatto sapere il portavoce militare. 

Un portavoce militare ha fatto sapere che  in un raid israeliano nel sud del Libano è stato ucciso Hassan Hossein Salami "il terrorista di Hezbollah responsabile della regione di Hajir". Secondo i militari, "Salami faceva parte dell'Unità Nasser di Hezbollah e ha comandato di recente le attività terroristiche degli Hezbollah contro civili e soldati, inclusi lanci di missili anti tank verso la città di Kiryat Shmona e i comandi della 769/a Brigata". 

 Hezbollah ha detto di aver lanciato 60 razzi katiuscia contro una base militare israeliana in Alta Galilea. E questo in risposta al raid aereo israeliano su Baalbeck, nell'alta valle della Bekaa al confine con la Siria.  In un comunicato, Hezbollah afferma di aver colpito la base militare della Brigata Golani nella località di Nafeh, sulle Alture del Golan, nei pressi delle cittadine di Ortal e Shaal. 

    L'esercito israeliano aveva colpito obiettivi di Hezbollah nell'area di Baalbek, circa 100 chilometri a nordest di Beirut, nel valle della Beeka. Lo ha fatto sapere, citato dai media, il portavoce militare riferendosi ai raid effettuati dall'aviazione oltre confine. Secondo le prime informazioni locali, il raid aereo era stato compiuto con due missili sparati contro un capannone contenente derrate alimentari nella località di Adus, pochi chilometri a ovest del capoluogo Baalbeck.  Le prime immagini diffuse sui social media dell'area colpita mostrano una distesa di calcinacci e la carcassa annerita e capovolta di un furgone.

   L'attacco era stato lanciato in risposta a un lancio di razzi di Hezbollah che ha colpito un'acquartieramento di soldati israeliani in un insediamento in Alta Galilea. Secondo media di Beirut, i razzi sono caduti nel centro abitato di Shtula, situato di fronte alla cittadina libanese di Aita Shaab.

  Gli stessi media libanesi affermano che sirene di allarme hanno suonato in tutta l'Alta Galilea occidentale, nelle comunità di Shtula, Even Menahem, Arab Aramshe, Zar'it, Gorern.

     Il portavoce militare israeliano ha spiegato che sono stati colpiti oggi ''siti dell'apparato di difesa aerea dell'organizzazione terroristica Hezbollah'' situati nella valle della Bekaa. "Questo attacco - ha spiegato - è avvenuto in reazione al lancio di missili terra-aria verso un drone di tipo Hermes-450, ''che e' caduto a terra oggi''. ''Continueremo a difendere lo stato d'Israele - ha concluso il portavoce - e ad operare nei cieli del Libano contro l'organizzazione terroristica Hezbollah'.

 

 

In precedenza, la radio militare israeliana ha informato che un missile terra-aria sparato dal Libano è stato intercettato dal sistema di difesa aerea 'Fionda di Davide' (David's Sling) in Galilea nell'area del Monte Tabor, ad oltre 60 chilometri dalla frontiera con il Libano. Il missile, aggiunge la stessa fonte, ha cercato di abbattere, senza successo, un drone israeliano di tipo 'Zik' (Hermes 450). ''Quel drone non ha subito danni ed ha proseguito la propria missione'' ha precisato la emittente. 

   Poche ore prima, Hezbollah aveva annunciato da Beirut aver abbattuto un drone israeliano di tipo Hermes 450, della ditta
israeliana Elbit, nel sud del paese, colpito da un missile del movimento armato libanese.

   

 

 

L'esercito scopre sotto un ospedale un tunnel di 10 km a 18 metri di profondità

 Un 'tunnel strategico' lungo 10 chilometri e scavato a 18 metri di profondità - che consentiva il passaggio dei membri delle brigate di Hamas attive nelle aree di Nusseirat, Sabra e Zeitun, dal nord al sud della Striscia - è stato scoperto dall'esercito israeliano sotto all' ospedale 'Turco' di Gaza City. Alla base di quell'ospedale sono stati trovati quattro imbocchi di ingresso nella vasta rete sotterranea che si estendeva fin sotto agli edifici della Università Israa. All'interno dell'ospedale, secondo l'esercito, sono stati trovati anche mezzi di combattimento. Il tunnel è stato poi distrutto con la dinamite dal genio militare. 

Fonte Israele: 'Su evacuazione di Rafah ad ora nessuna scelta'

 Israele sta ancora discutendo sul piano di evacuazione dei civili palestinesi da Rafah e "tutto è ancora in discussione". Lo ha detto una fonte ufficiale israeliana al sito Times of Israel aggiungendo che l'esercito la scorsa notte ha presentato al premier Benjamin Netanyahu vari piani, inclusa l'evacuazione dei civili di Rafah nella zona di Khan Yunis, ma senza arrivare a una decisione finale. La stessa fonte ha poi aggiunto che Israele è in contatto con l'Egitto per il piano di evacuazione da Rafah. 

Morto il militare Usa che si era dato fuoco per protesta davanti all'ambasciata israeliana

 E' morto in ospedale Aaron Bushnell, il militare americano che si era dato fuoco davanti all'ambasciata israeliana a Washington. Lo riportano i media internazionali.  Un membro attivo dell'aeronautica americana - ha reso noto il Pentagono - è morto dopo essersi dato fuoco davanti all'ambasciata israeliana a Washington durante il fine settimana per protestare contro la guerra a Gaza. Un portavoce dell'aeronautica militare ha detto che l'uomo "è morto la notte scorsa per le ferite riportate". Il Pentagono non ha fornito ufficialmente le generalità, ma ha ha fatto sapere che ulteriori dettagli saranno forniti una volta informati i parenti.

Secondo il  New York Post l'uomo, in uniforme, prima di appiccare le fiamme aveva detto di "non voler più essere complice del genocidio a Gaza. Questo è un atto di protesta estremo. Free Palestine". 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza