Covid: slittano le nuove riaperture in Olanda

Vicepremier de Jonge: 'Pressione su ospedali ancora troppo alta'

(ANSA) - BRUXELLES, 01 MAG - Il governo olandese ha deciso di rivalutare il suo programma di allentamento delle misure anti-Covid, posticipando a data da destinarsi le nuove riaperture previste per l'11 maggio. Lo riferiscono i media locali, riportando le parole del vicepremier Hugo de Jonge, secondo il quale "la pressione sugli ospedali è ancora troppo alta".
    In settimana nel Paese erano cadute le prime restrizioni con la fine del coprifuoco e la riapertura di negozi, bar e ristoranti fino alle sei di pomeriggio e a determinate condizioni di sicurezza. L'11 maggio sarebbe stata la volta di palestre, parchi a tema e zoo. Ma il tasso di incidenza dei contagi, ancora superiore a 300 ogni 100mila abitanti, ha fatto desistere il governo. "Vediamo che abbiamo raggiunto il picco della terza ondata, ma la diminuzione dei contagi non è ancora sufficiente per poter compiere responsabilmente il secondo passo del piano di riapertura", spiega de Jonge. Non è ancora noto se verrà posticipata anche la terza tappa prevista per il 26 maggio. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie