• La stampa Gb accusa: 'Meghan indossò orecchini regalati da Mohammed bin Salman'

La stampa Gb accusa: 'Meghan indossò orecchini regalati da Mohammed bin Salman'

Pochi giorni dopo l'uccisione del dissidente Khashoggi. E rispunta l'ombra di una vecchia accusa di 'bullismo'

Rivelazioni a orologeria, fatte cadere come una mannaia sull'immagine e la reputazione di Meghan Markle a pochi giorni dalla messa in onda dell'intervista a tutto campo che la duchessa di Sussex e il suo consorte Harry hanno registrato negli Usa e da cui Buckingham Palace teme ricadute d'imbarazzo inedite dai tempi dell'odissea della principessa Diana.

A diffonderne i contenuti attraverso il Times sono le immancabili gole profonde della corte britannica, tempestive come non mai non solo nel rispolverare - con documenti e dettagli nuovi - accuse di presunto "bullismo" rivolte a Meghan nel 2018 dall'interno del staff reale; ma anche e soprattutto nel tirare fuori dai cassetti la vicenda di un compromettente regalo di nozze, un paio di vistosi orecchini, ricevuto a quel tempo dal sinistro principe ereditario saudita Mohammed bin Salman e sfoggiato poi dalla duchessa giusto una ventina di giorni dopo l'uccisione del dissidente Jamal Khashoggi: delitto dietro il quale si sospetta ci sia stato proprio un ordine diretto del rampante erede al trono di Riad.

A dar credito al giornale di Rupert Murdoch, il materiale sarebbe stato fatto arrivare in redazione a tre anni di distanza dei fatti da ex collaboratori dei duchi decisi a far valere la loro ricostruzione del periodo trascorso "al servizio" dei Sussex, quando questi erano ancora membri attivi della famiglia reale prima della clamorosa decisione di sbattere la porta e trasferirsi in America. Mentre secondo un portavoce di Harry e Meghan si tratta, né più né meno, di un'operazione di discredito cui il Times si sarebbe prestato per conto della macchina del fango messa in moto da settori degli apparati di Buckingham Palace per cercare evidentemente di togliere in anticipo ogni credibilità alle parole dei duchi ribelli attese dall'intervista all'anchorwoman dei vip Oprah Winfrey in programma il 7 marzo sulla Cbs.

Meghan, replica un portavoce, "è rattristata per questo ennesimo attacco alla sua persona", a maggior ragione poiché "vittima di molestie" lei stessa, ma non si arrende. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie