Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Governo-sindacati sulla sicurezza sul lavoro: in arrivo sanzioni su subappalti e irregolari

Governo-sindacati sulla sicurezza sul lavoro: in arrivo sanzioni su subappalti e irregolari

Ance: 'Sulla sicurezza, un tavolo permanente con le parti sociali'

ROMA, 26 febbraio 2024, 14:42

Redazione ANSA

ANSACheck

Un cantiere edile - RIPRODUZIONE RISERVATA

Un cantiere edile -     RIPRODUZIONE RISERVATA
Un cantiere edile - RIPRODUZIONE RISERVATA

Sono previsti "il coordinamento delle attività ispettive e il potenziamento del sistema sanzionatorio in relazione ai subappalti e alla somministrazione illecita e fraudolenta". Lo riferisce una nota di Palazzo Chigi dopo gli incontri tra esecutivo e rappresentanze sindacali e datoriali sulla salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro.

"Il Governo, nell'illustrare alle parti i contenuti delle nuove norme sulla sicurezza sul lavoro, ha sottolineato che il tema è all'attenzione dell'Esecutivo fin dal suo insediamento con interventi specifici del Ministero del Lavoro e che sulla sicurezza continuerà il confronto già avviato con le parti sociali". Lo riferisce una nota di Palazzo Chigi. "Il dettaglio delle misure - viene spiegato - sarà discusso nel Consiglio dei ministri di oggi".

I costruttori chiedono al Governo "un patto di cantiere". La presidente dell'Ance, Federica Brancaccio, arrivando al Palazzo Chigi per gli incontri sulla sicurezza del lavoro, preannuncia che chiederà "un tavolo permanente con le parti sociali per di diritti e doveri dei lavoratori delle imprese, un monitoraggio permanente, con proposte". E ribadisce: "Non si può agire sull'emotività, con la pancia: la materia è complessa".

Servono "formazione per la sicurezza per chiunque metta piede in cantiere" e "applicazione corretta dei contratti collettivi" con "welfare, previdenza complementare, fondo sanitario, formazione obbligatoria".
   

Video Landini: 'Incontro non all'altezza, non c'e' volonta' di accordo'

 

Sbarra, incontro positivo col governo su sicurezza lavoro

"Un incontro positivo e apprezzabile, in cui il governo ha illustrato alcuni elementi che caratterizzeranno il prossimo decreto sicurezza aprendo al contributo del sindacato per miglioramenti e integrazioni". Così il segretario generale della Cisl, Cisl, Luigi Sbarra. "La ministra Calderone ha preannunciato la volontà di rafforzare controlli, ispezioni, assunzioni, sanzioni, investimenti. Misure in parte condivisibili", che ora "devono essere collegate a una complessiva e concertata strategia nazionale", afferma chiedendo di "dare continuità al confronto" e di costruire un patto "per porre fine a una strage silenziosa" sul lavoro.

Bombardieri, 'la vita di un lavoratore vale 20 crediti

"Qui la gente continua a morire, di chiacchiere ne abbiamo le tasche piene", dice il leader della Uil, Pierpaolo Bombardieri, dell'incontro di oggi con il Governo sulla sicurezza sul lavoro. "Parziali risposte" ed "in un clima che non è quello che ci dovrebbe esserci quando si parla di morti sul lavoro". "Non ci siamo". "Troppa timidezza", e "non c'è una copertura economica chiara". "Tutto è da decidere e da definire". Tra le risposte "la patente a crediti c'è, ma la vita di un lavoratore vale 20 crediti: si può lavorare con 15 e 5 si recuperano con un corso di formazione".

"Non siamo riusciti a capire qual è la copertura economica che servirà a fare nuove assunzioni" per controlli e ispezioni, dice Bombardieri dopo l'incontro a Palazzo Chigi. "E non ci siamo - prosegue - perché sui temi della sicurezza bisognerebbe avere la capacità la possibilità di approfondire, di discutere: il testo di un eventuale decreto ci è stato consegnato stamattina, e nemmeno in modo organico ma in modo disarticolato". Su misure preannunciate come la patente a crediti, con una impostazione "in parte diversa" dalla patente a punti proposta dai sindacati, con la vita di un lavoratore valutata 20 crediti. "c'è una valutazione" da parte del Governo "che appare lontana dal rispetto delle vite umane e dalla necessit di intervenire con investimenti e risorse su un tema che equivale ad una strage". "Anche dal punto di vista penale - prosegue il leader della Uil - ci si dice che sono disponibili a ragionare nel corso dell'iter parlamentare sull'omicidio sul lavoro: io ricordo che questo è il Governo che ha inserito l'omicidio nautico. Si parla di inasprimento di pene ma non abbiamo capito quali sono le ricadute".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza