Economia
  1. ANSA.it
  2. Economia
  3. Laurea honoris causa ad A.Della Valle:Diego,"bella giornata"

Laurea honoris causa ad A.Della Valle:Diego,"bella giornata"

Presidente Tod's,"vorrei ci fosse nostra madre..ecco è laureato"

(ANSA) - ANCONA, 22 GIU - "E' una bella giornata, per lui, per noi" soprattutto "ad Ancona, la nostra terra. Credo che Andrea sia molto soddisfatto". Sono le parole dell'imprenditore Diego Della Valle, presidente e amministratore delegato Tod's Spa, a margine della cerimonia di conferimento Laurea Honoris Causa in Economia e Management al fratello Andrea Della Valle, presso la Facoltà Di Economia "G. Fuà" dell'Università Politecnica delle Marche. Alla cerimonia erano presenti, tra gli altri, anche Clemente Mastella e il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli.
    Vice presidente e amministratore delegato della Tod's Spa, Andrea Della Valle ha ricevuto la laurea honoris causa per essersi distinto per il successo durevole e sostenibile dell'azienda, per la capacità di creare e diffondere valore nell'ambito del territorio regionale, e per le operazioni sul piano sociale e della solidarietà che il gruppo realizza.
    L'imprenditore, si legge nella motivazione dell'ateneo dorico, ha dimostrato attenzione e cura nei confronti del territorio regionale, pur essendo alla guida di un global player che opera con un orizzonte internazionale e che si trova frequentemente a valutare l'opportunità di delocalizzare così come a scegliere tra molte iniziative a forte impatto sociale in diverse parti del mondo.
    La famiglia Della Valle si è riunita per l'occasione e alla cerimonia hanno preso parte i tre fratelli, Andrea, Diego e Gisella, la moglie di Andrea, Paola, i figli Allegra, Leonardo e Margherita. "Mi dispiace che non c'è nostra madre - ha detto ancora Diego Della Valle - gli diceva sempre: 'ma quanto ti laurei Andrea? Ecco, oggi si è laureato". Sull'importanza del Gruppo Tod's per le Marche Della Valle ha aggiunto: "Facciamo questo lavoro, siamo nati qua, viviamo qua, e qua vivranno i nostri figli. Per noi lavorare è normale, non è niente di eccezionale". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie