Economia

Borsa: Milano corre con Mediolanum ed Enel, scatta Unicredit

Bene le banche, vola Ovs. Avanzano Mediobanca e Generali

(ANSA) - MILANO, 23 SET - Piazza Affari svetta in Europa, in una seduta di rialzi generalizzati nonostante le incertezze sul destino del colosso immobiliare cinese Evergrande e di dati macro non esaltanti sia in Europa che negli Usa. L'indice Ftse Mib, in rialzo da tre sedute, riagguanta quota 26.000 punti (+1,41% a 20.081 punti), lasciandosi alle spalle il tracollo di inizio settimana legato alla crisi dello sviluppatore di Pechino.
    A Piazza Affari Unicredit si prende la maglia rosa (+3,3%) grazie a uno scatto finale mentre continuano le trattative su Mps (+1,2%), seguita da Mediolanum (+3,2%), Amplifon (+2,6%) e Banco Bpm (+2,5%). Gli acquisti sui finanziari coinvolgono anche Intesa (+2,4%) e Unipol (+2,1%) mentre tra gli industriali si mette in luce Cnh (+2,5%) e tra le utility l'Enel (+2%), che lancia una società per contatori e servizi intelligenti per le reti. Avanzano Mediobanca (+1,3%) e Generali (+0,8%) mentre è in corso il confronto tra i soci per la futura governance del Leone, in procinto di avviare l'opa su Cattolica (-0,4% a 7,16 euro). Deboli anche Inwit (-0,7%) e Diasorin (-0,5%) mentre fuori dal Ftse Mib secondo giorno di rally per Ovs (+13%), in scia alla guidance sul 2021. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie