Economia

Pnrr: Gentiloni, è difficile, ma Draghi è l'uomo giusto

Commissario Ue, Italia mantenga gli impegni

"Mantenere gli impegni" da parte dell'Italia sul Pnrr "sarà fondamentale, ma anche difficile", ma "ci sono condizioni favorevoli con un ampia maggioranza parlamentare guidata dall'uomo giusto al momento giusto, e cioè Mario Draghi" Lo ha affermato il commissario europeo all'Economia, Paolo Gentiloni, intervenendo, in video conferenza, alla seconda Conferenza di Taormina e Messina ospitata all'interno di Taobuk.
    "Per quanto riguarda le riforme - ha detto Gentiloni - indubbiamente c'è un collegamento tra il piano di Recovery e le riforme. La commissione europea ogni anno emette delle raccomandazioni ai vari Paesi per le riforme: questo non vale soltanto per l'Italia, ma per tutti gli stati. L'Italia si propone nel piano di Recovery - ha aggiunto il commissario europeo all'Economia - di intervenire in alcuni settori penso alla giustizia, la concorrenza, al settore degli appalti pubblici e della pubblica amministrazione, al fisco. Tutte grandi questioni le cui riforme non saranno scritte a Bruxelles ma quest'ultima condizionerà l' erogazione delle risorse al raggiungimento degli obiettivi. Mantenere questi impegni - ha sottolineato Gentiloni - sarà fondamentale, ma anche difficile.
    Ci sono condizioni favorevoli con un ampia maggioranza parlamentare guidata dall'uomo giusto al momento giusto, e cioè Mario Draghi (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie