Economia

Finnat: ex presidente Giampietro Nattino rientra in cda

Dopo assoluzione da accuse manipolazione mercato

(ANSA) - ROMA, 14 GIU - L'ex presidente di Banca Finnat Giampietro Nattino rientra nel cda dell'istituto di credito di cui il figlio Arturo è amministratore delegato dopo l'assoluzione, nello scorso dicembre, nei procedimenti a suo carico. Nattino è stato nominato consigliere esecutivo, non indipendente. Giampietro si era dimesso nel 2017 dalla carica di presidente (e da altri incarichi in diverse società) a seguito dell'indagine della Procura di Roma per manipolazione del mercato e ostacolo all'autorita' di vigilanza per presunti acquisti di azioni della propria banca attraverso un conto corrente acceso in Vaticano. La formula dei giudici, che hanno accolto la richiesta del pm, è stata "perche' il fatto non sussiste. In precedenza il Tribunale del Vaticano aveva emesso un decreto di archiviazione.
    La banca è stata fondata da Pietro Nattino alla fine dell'Ottocento ed è guidata dalla quinta generazione della famiglia fondatrice. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie