Economia

Ivass: italiani 'bocciati' in conoscenza assicurazioni

Indagine, risultati bassi sia su concetti base sia su prodotti

(ANSA) - ROMA, 20 MAG - Gli italiani non raggiungono la sufficienza nelle assicurazioni con risultati particolarmente deludenti nella conoscenza di base e dei prodotti. Secondo quanto emerge dall'indagine commissionata dall'Ivass su oltre 2000 interviste l'Indice generale di assicurazione in Italia è di 54/100 non raggiungendo quindi il punteggio minimo di 60.
    Sulle 5 aree oggetto delle domande (conoscenza assicurativa, fiducia verso compagnie e intermediari, avversione al rischio, logica assicurativa, efficacia della comunicazione), la conoscenza ha ottenuto il punteggio più basso: 30,4 su 100. In particolare sia la conoscenza di base - che è stata indagata chiedendo la definizione corretta di tre concetti tipici della cultura assicurativa: Premio, Franchigia, Massimale - sia quella sui prodotti assicurativi è insufficiente.
    Ad influenzare il livello di conoscenza degli italiani è soprattutto il livello di scolarizzazione. A una maggiore scolarizzazione sono associati livelli di conoscenza più elevati.
    I risultati, sottolinea l'indagine, sono migliori negli uomini rispetto alle donne e al Nord rispetto al Sud e alle Isole. Chi abita in città di medie dimensioni ha una maggior conoscenza rispetto a chi vive in grandi città o piccoli centri urbani.
    Un eccesso di fiducia (overconfidence) nelle proprie conoscenze emerge dalla differenza fra la percentuale di chi afferma di avere conoscenze assicurative e quella di chi risponde correttamente alle domande (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video Economia



    Vai al sito: Who's Who

    Modifica consenso Cookie