Borsa: Milano in calo (-0,6%), male le banche e i petroliferi

Industria in ordine sparso. Giù Moncler, corre Nexi

(ANSA) - MILANO, 07 APR - Ha girato in rosso a metà giornata Piazza Affari (-0,6%), dopo una mattinata in cui i dati Istat hanno fornito una mappa delle imprese italiane secondo cui il 45% è strutturalmente a rischio, e mentre continua la lotta alla pandemia in tutto il mondo, con la pronuncia dell'Ema su eventuali restrizioni per l'uso di AstraZeneca.
    A Milano pesante il lusso con Moncler (-2,3%), in ordine sparso l'industria, con perdite per Cnh (-1,8%), Interpump (-1,7%) e Prysmian (-1,4%). In controtendenza Leonardo (+0,9%) e Buzzi (+0,5%). Debole Atlantia (-0,06%). Male i petroliferi, da Tenaris (-1,5%), Saipem (-0,6%) e Eni (-0,4%), pur col greggio in rialzo (wti +0,5%) a 59,6 dollari al barile. Pessimiste le banche, nonostante lo spread stabile, che fa segnare 100,9 punti, con il rendimento del decennale italiano allo 0,68%.
    Peggio Mps (-1,6%), Banco Bpm (-1,4%), Unicredit (-1,1%), Bper (-0,9%) e Intesa (-0,7%). Bene invece Fineco (+0,5%). In rosso le auto, da Ferrari (-1,5%) a Stellantis (-0,9%). Tra i farmaceutici patisce soprattutto Diasorin (-1,2%), meno Recordati (-0,8%).
    In cima al listino principale Nexi (+2,8%) e va bene Tim (+1%). In positivo anche A2a (+0,8%) e Enel (+0,4%). Fuori dal listino principale vola il produttore di scaffalature Rosss (+18,2%). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie