Borsa: Milano migliore in Europa, vola Stellantis

In scia Exor, tengono Unicredit e Mps, scivola Cattolica

(ANSA) - MILANO, 18 GEN - Piazza Affari guarda poco alla politica interna e chiude la prima seduta della settimana, anche se di poche frazioni, come la migliore tra le Borse europee: l'indice Ftse Mib segna infatti un aumento finale dello 0,53% a 22.498 punti, l'Ftse All share una crescita dello 0,38% a quota 24.487.
    Londra ha infatti concluso in calo dello 0,2%, mentre Parigi ha segnato un aumento finale dello 0,1% e Francoforte un rialzo dello 0,4%, qualche tensione si è registrata sul mercato dei titoli di Stato, con il rendimento del Btp decennale in aumento di circa due punti base e lo spread con la Germania poco sopra quota 115. Ma poca cosa, con gli operatori che, chiusa Wall Street per il Martin Luther King Day, attendono l'insediamento del nuovo presidente Joe Biden e lo sviluppo dei nuovi piani anti pandemia.
    A Milano, tra i titoli principali, ottimo sbarco per Stellantis: il titolo del gruppo nato dalla fusione di Fca e Psa ha chiuso la sua prima seduta, contraddistinta da un progressivo rialzo, in aumento del 7,5% oltre i 13 euro. In scia Exor, che ha segnato una crescita finale del 2,6% sopra quota 66. Bene anche Moncler, Bper e Diasorin, salite tutte del 2,2%, con Pirelli che ha registrato un aumento finale del 2,1%. In crescita dello 0,9% Unicredit, sostanzialmente in linea con il listino generale Mps (+0,6%), in tenuta Eni che ha chiuso in rialzo dello 0,2%. Piatta Atlantia a 13,6 euro, vendite invece su Tim che ha concluso in calo dell'1,8% dopo aver toccato ribassi più ampi in corso di giornata, debole Cattolica che ha perso il 2,2% finale.
    Dal punto di vista 'contabile' peggio hanno fatto Snam (-2,5%) ed Enel (-3%), ma entrambi i titoli scontavano l'acconto del dividendo. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie