Borsa: Europa debole attende Bce, Milano -0,8%

Futures in calo, spread sopra 193, deludono misure Germania

(ANSA) - MILANO, 04 GIU - Borse europee a passo di gambero in vista della decisione della Bce sui tassi e dell'annuncio della presidente Christine Lagarde sul Qe. Nelle sale operative si teme infatti che le misure anticipate dalla Bc con il Pepp (Pandemic Emergency Purchase Program) da 500 miliardi possano slittare a luglio.
    Madrid (-0,96%) continua ad essere la peggiore dietro a Milano (-0,86%), Francoforte (-0,6%), Parigi (-0,55%) e Londra (-0,35%). Negativi i futures Usa in attesa delle richieste di sussidi di disoccupazione americani. Riduce il calo il greggio (Wti -1,6%), mentre lo spread risale a 193,6 punti. Le vendite riflettono la delusione degli analisti per le misure anti-crisi adottare dalla Germania, con il settore auto penalizzato da Daimler (-3,9%) a Renault (-2,6%), da Peugeot (-2,2%) a Fca (-1,5%) e Volkswagen (-1,3%) . Sotto tiro i bancari Barclays (-2,7%), Bnp (-2,4%) e Santander (-1,2%), precedute da Unicredit (-1%) e Intesa (-0,7%). Riducono il calo i petroliferi Eni (-1%), Shell (-0,7%), Bp (-0,3%) e Total (-0,2%). Debole Lvmh (-1,6%) che sta valutando gli effetti dell'emergenza Covid sull'accordo per l'acquisto di Tiffany. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie