Economia

Kraft ritira offerta su Unilever

Per Buffett e 3G hanno deciso passo indietro, rischio danni

Unilever affonda alla Borsa di Londra dopo che Kraft ha gettato la spugna ritirando l'offerta da 143 miliardi di dollari per il colosso dei prodotti al consumo anglo-olandese. Il titolo cede il 7,3% a 3,5 sterline.

Kraft Heinz getta la spugna su Unilever. E ritira l'offerta d'acquisto sul colosso anglo-olandese. L'annuncio e' affidato a uno stringato comunicato congiunto delle due societa': ''Unilever e Kraft Heinz annunciano che Kraft ha ritirato amichevolmente la sua proposta per un'unione delle due societa'. Unilever e Kraft si rispettano. Kraft ha un profondo rispetto per la cultura, la strategia e la leadership di Unilever''. Poche righe che mettono fine a quello che sarebbe potuto essere il matrimonio del secolo nel settore dei prodotti di consumo, creando un gigante con in portafoglio alcuni dei marchi piu' popolari al mondo. Il passo indietro di Kraft sarebbe stato deciso da Warren Buffett e Paulo Jorge Lemann, il fondatore di 3G: i due miliardari che sostengono Kraft, avrebbero deciso di ritirare l'offerta convinti che uno scontro prolungato per la conquista di Unilever avrebbe causato piu' danni che benefici. Il ritiro arriva dopo 48 ore di dramma, che hanno messo a confronto due culture diverse, da un lato l'aggressivo taglio dei costi e dall'altro un capitalismo responsabile. E creato tensioni, anche politiche, sulle due sponde dell'Atlantico. Il primo ministro inglese, Theresa May, aveva infatti chiesto al suo staff di rivedere l'accordo per verificare se potesse mettere a rischio l'economia inglese e se meritasse l'intervento del governo. L'offerta da 143 miliardi di dollari di Kraft ha colto di sorpresa Unilever. La bocciatura e' stata immediata e senza margini di confronto, nonostante l'apertura di Kraft al dialogo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie