Da The Father a Vinterberg 13 film in uscita nel weekend

Torna l'imbarazzo della scelta. Escono Capuano, Alida, Jodice

    Con 13 film in sala, tra quelli usciti in anticipo e quelli da domani ai nastri di partenza, torna l'imbarazzo della scelta e la necessità di una gerarchia di possibilità, considerando inoltre che l'offerta delle piattaforme non è di fatto diminuita e si fa forte anche di titoli popolari e contestati dall'esercizio come "Si vive una volta sola" di Carlo Verdone disponibile su Amazon o le serie a getto continuo proposte da Netflix. Ecco allora una stringata compilation a partire dal bel documentario ALIDA di Mimmo Verdesca proposto da Istituto Luce in occasione del centenario della diva italiana Alida Valli o il toccante ISTMO di Carlo Fenizi con il traduttore Michele Venitucci alle prese con le nevrosi dell'Italia al tempo del lockdown.
    - THE FATHER di Florian Zeller con Anthony Hopkins, Olivia Colman, Olivia Williams, Rufus Sewell, Evie Wray, Mark Gatiss, Imogen Poots, Ayesha Dharker, Ray Burnet. Opera prima di un commediografo francese baciata dal successo grazie al Premio Oscar conquistato con un virtuosismo da mattatore del protagonista Anthony Hopkins, disegna il doloroso viaggio verso la demenza senile di un uomo vigoroso e forte (Anthony) che deriva verso la perdita della realtà sotto gli occhi della figlia Anne. Un impianto scopertamente teatrale che dà però spazio a vere emozioni.
    - IL BUCO IN TESTA di Antonio Capuano con Teresa Saponangelo, Tommaso Ragno, Francesco Di Leva, Vincenza Modica, Gea Martire, Anita Zagaria, Daria D'Antonio, Bruna Rossi, Alberto Ricci Hoiss, Vincenzo Ruggiero, Marco Risiglione, Angelo Imperatore.
    Un viaggio da Napoli a Milano per Maria Serra cui, 40 anni prima, un terrorista di sinistra ha ucciso il padre. Fino a quel momento la donna non ha mai conosciuto l'identità dell'omicida che, nel frattempo, ha scontato in carcere la sua pena e ora vive a Milano. Adesso però ha un nome e un volto e Maria decide di applicare la sua giustizia con una pistola nella borsa. Le cose però andranno diversamente nel confronto fra i due. Tra le opere più intense e attuali del regista napoletano, giustamente applaudito all'ultimo festival di Torino.
    - VOYAGERS di Neil Burger con Colin Farrell, Tye Sheridan, Isaac Hempstead Wright, Lily-Rose Depp, Viveik Kalra, Fionn Whitehead, Archie Renaux, Chanté Adams, Madison Hu, Quintessa Swindell, Veronica Falcón, Rafi Wilder, Archie Madekwe, Reda Elazouar. 30 astronauti partono alla volta di un pianeta abitabile mentre l'equilibrio della terra appare ormai compromesso. In viaggio però scoprono di essere sottoposti a una terapia che inibisce i loro istinti naturali e a questo si ribellano, capeggiati da Richard. La scelta si rivelerà drammatica facendoli precipitare a uno stato quasi primitivo nell'ignoranza dei pericoli che possono celarsi nel nuovo mondo a cui sono diretti.
    - UN ALTRO GIRO di Thomas Vinterberg con Mads Mikkelsen, Thomas Bo Larsen, Lars Ranthe, Magnus Millang, Maria Bonnevie, Susse Wold, Helene Reingaard Neumann. Amato da Cannes 2020 (dove però non ha potuto debuttare), scelto dalla Festa del cinema di Roma, premiato con l'Oscar per il miglior film straniero, arriva finalmente in sala il film più maturo e personale del regista di "Festen" che lo ha dedicato alla figlia, scomparsa durante le riprese. E' la paradossale (e drammatica) epopea di un gruppo di studiosi che ritiene di migliorare le proprie capacità intellettive lavorando in uno stato di perenne, leggera ebbrezza. Ma l'alcool sa giocare anche brutti scherzi e l'idea, nata per gioco e sviluppata come progetto scientifico, prende una brutta deriva.
    - MORRISON di Federico Zampaglione con Lorenzo Zurzolo, Giovanni Calcagno, Carlotta Antonelli, Giglia Marra, Riccardo De Filippis, Adamo Dionisi. Si saluta con simpatia il ritorno alla regia del musicista Zampaglione (Tiromancino), alle prese questa volta con una storia di amicizia in musica, grazie all'entusiasmo di un gruppo di giovanissimi attori. Il Morrison in questione non è il celebre artista dannato, bensì un locale della periferia romana dove si esibiscono il sognatore Lodo e la rockstar in crisi Libero. Alle prese con le rispettive pene d'amore e nevrosi personali, i due stringeranno un'inattesa amicizia che metterà entrambi alla prova.
    - IL CATTIVO POETA di Gianluca Jodice con Sergio Castellitto, Francesco Patanè, Tommaso Ragno, Fausto Russo Alesi, Massimiliano Rossi, Clotilde Courau, Elena Bucci, Lidiya Liberman, Janina Rudenska, Lino Musella. A lungo atteso e meritevole soprattutto per la prova maiuscola del protagonista, tratteggia gli ultimi anni di vita dell'irrequieto Gabriele D'Annunzio cui Mussolini vuole impedire che, grazie alla sua immensa popolarità, metta a repentaglio la nuova politica fascista. A narrare la vicenda, nella Roma del 1936, è il giovanissimo federale Giovanni Comini che, messo alle costole del Vate, finirà per dubitare della sua lealtà al Partito.
    Escono anche: LE REGINE DEL CAMPO, allegra commedia sul calcio al femminile diretta dal francese Mohamed Hamidi con Kad Merad; l'horror a sfondo religioso IL SACRO MALE di Evan Spiliotopoulos, ambizioso prodotto sul paranormale firmato da Sony/Warner; un piccolo gioiello come il drammatico KAJILLIONARIE di Miranda July su una famiglia di truffatori tra cui si rivede Debra Winger; il cartoon per piccoli e famiglie 100%LUPO e la dolorosa commedia sentimentale IO RIMANGO QUI di André Erkau su una ragazza che si scopre ammalata di cancro mentre progetta il suo futuro con il fidanzato a Parigi. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie