Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Tv
  4. Il Premio Agnes internazionale a tre fotoreporter ucraini

Il Premio Agnes internazionale a tre fotoreporter ucraini

Fuortes, fu un grande dg. Simona Agnes, attenzione alle donne


 La testimonianza sul campo della guerra in Ucraina sarà uno dei temi che animerà domani la XIV edizione del Premio Biagio Agnes, che si terrà per la prima volta a Roma, in Piazza del Campidoglio. Il Premio Internazionale è andato infatti ai fotoreporter Mstyslav Čhernov, Evgeniy Maloletka e Vasilisa Stepanenko, dell'Associated Press. Al centro della cerimonia di premiazione, che sarà trasmessa martedì 5 luglio in seconda serata su Rai1, anche il successo del Festival di Sanremo, e poi la satira più dissacrante e la fiction impegnata. Oltre alla politica, l'economia, lo sport, in un racconto che mette sempre al centro l'informazione di qualità. "Con questo Premio vogliamo dare il giusto risalto all'informazione più autorevole e al lavoro di tanti professionisti preparati e capaci, sempre attenti a rispettare quei valori e quella serietà che costituiscono la principale eredità lasciata da Biagio Agnes", ha spiegato Simona Agnes, Presidente della Fondazione Biagio Agnes, rimarcando che, in continuità con il passato, "è stato posto al centro il valore delle donne". Non a caso l'evento sarà preceduto dall'incontro "Con le donne verso il futuro dell'Italia", che si terrà domani alle 11 nella Sala Pietro da Cortona - Musei Capitolini a Roma, con l'intento di dare un contributo alla valorizzazione del talento femminile e al contrasto di ogni discriminazione di genere. "Teniamo moltissimo a questo premio e lo ospiteremo anche in futuro. Biagio Agnes è uno dei direttori generali che viene più ricordato perché ha fatto un grandissimo lavoro", ha sottolineato l'amministratore delegato Rai, Carlo Fuortes. "Gli anni della direzione generale di Agnes sono stati anni di battaglia in condizioni di cessato monopolio - ha ricordato il presidente della giuria Gianni Letta -. Biagio Agnes amava quest'azienda e ha fatto il suo lavoro con intelligenza". A condurre il tradizionale appuntamento su Rai1 torneranno Mara Venier e Alberto Matano. Sul palco, i vincitori del riconoscimento: oltre ai tre fotoreporter ucraini, anche Monica Maggioni, Direttrice del Tg1, che vince il Premio Giornalismo Televisivo; da Monica Guerzoni, Corriere della Sera per il Premio Carta Stampata, a Maria Corbi e Francesca Sforza, magazine Specchio -supplemento domenicale de La Stampa - premiate per il Giornalismo Periodico, a Ileana Sciarra, Adnkronos, che si aggiudica il Premio Miglior Cronista. Il Premio Giornalismo Politico è assegnato ad Angelo Panebianco, Corriere della Sera; il Premio Giornalismo Digitale a Marco Pratellesi del settimanale Oggi mentre il Premio Giornalismo Sportivo è stato attribuito a Pier Bergonzi, La Gazzetta dello Sport. Ad Amadeus va il Premio per la Televisione per il successo della 72a edizione del Festival di Sanremo; mentre il Premio Fiction e il Premio Cinema sono assegnati rispettivamente a Blanca, interpretata da Maria Chiara Giannetta per la regia di Jan Maria Michelini, e al film I Fratelli De Filippo, diretto da Sergio Rubini. E ancora, Michele Guardì riceve il Premio Speciale dell'edizione 2022, mentre David Robert Gilmour, biografo, storico ed editorialista del settimanale britannico The Spectator, vince il Premio alla Carriera. Il Premio Giornalista Economico va ad Alberto Orioli, Il Sole 24 Ore; il Premio per la Radio alla satira socio-politica di Un giorno da pecora, Rai Radio 1, con i conduttori Geppi Cucciari e Giorgio Lauro; Virman Cusenza, Giocatori d'azzardo. Storia di Enzo Paroli, l'antifascista che salvò il giornalista di Mussolini (Mondadori, 2022) si aggiudica il Premio Giornalista Scrittore; Camilla Mozzetti, Il Messaggero, vince il Premio Under 40. (ANSA).  

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai a RAI News

        Modifica consenso Cookie