Cultura

Tersigni e i giudici verso X Factor, più band meno trap

Sui social show Sky i primi spoiler dell'edizione al via il 16/9

"Tornare al tavolo dei giudici è stato entusiasmante, ritrovarsi è sempre un'emozione tipo compagni di classe che si rivedono dopo tanto tempo": è l'atmosfera al tavolo dei giudici di X Factor 2021, che le parole di Hell Raton descrivono alla perfezione. L'attesa per la nuova edizione dello show di Sky cresce di settimana in settimana, in attesa del 16 settembre, quando il pubblico potrà riapprezzare i confermatissimi quattro giudici - insieme a Manuelito/Hell Raton ci sono Emma, Manuel Agnelli e Mika - e conoscere il nuovo frontman, Ludovico Tersigni. Finora li hanno apprezzati solo i ragazzi che hanno partecipato alle audizioni, le cui riprese sono in corso in questi giorni a Cinecittà; e le prime parole dei giudici e di Ludovico sono consegnate ai profili social dello show prodotto da Fremantle, che hanno raccolto le dichiarazioni durante queste prime fasi del programma. "La giuria è veramente affiatata, il feeling al tavolo è ormai super oliato e quindi stiamo andando alla grandissima", dice Manuel Agnelli. "Soprattutto in questo periodo c'era bisogno di un po' di sorrisi e di allegria, che abbiamo riportato molto volentieri al tavolo". E il quartetto ha accolto bene anche la new entry Ludovico, che dopo i set di Skam e Summertime approda sul palco del grande show musicale: "molto carino e in gamba", dice Emma. E lui risponde con altrettanto affetto: "Questi primi giorni di Auditions sono stati davvero un'altalena di emozioni: entusiasmo, paura, eccitazione… una figata, quasi quasi ricomincerei da capo". E ancora: "Con i giudici mi sono trovato benissimo dal primo momento - racconta Tersigni - non vedo l'ora di paracadutarmi con Manuelito, di suonare con Manuel, di bere fiumi di champagne con Mika e di andare a un concerto di Emma". Ma la curiosità è forte anche rispetto ai ragazzi accorsi alle selezioni col sogno di poter partecipare ai Live di X Factor. Soprattutto alla luce della novità di quest'anno: niente più suddivisione in categorie tradizionali, le 4 squadre formate solo sulla base della proposta musicale e del progetto di ogni artista, e per i giudici una sola regola per la quale ognuno di loro dovrà portare con sé ai Live almeno un solista e almeno una band. "C'è un cambio quest'anno rispetto a quello che abbiamo sentito l'anno scorso - dice Mika - c'è il ritorno anche di un aspetto un po' più rock, c'è meno trap e anche il rock è molto più contaminato rispetto a quello che abbiamo sentito tanti anni fa". "È incredibile come ogni anno alle selezioni arrivino dei talenti, si vede che di talento puro ce n'è veramente tantissimo in questo Paese", racconta Manuel Agnelli, che osserva anche come ci siano "parecchie band, alcune sono anche molto buone, però particolari e questo è un vantaggio". Sulla stessa linea Hell Raton: "Rispetto all'anno scorso, quest'anno ci sono dei progetti che sono molto particolari: sono curioso di poterci lavorare e scoprire anche con loro che cosa metteranno a disposizione della musica". "Colori ancora più vari rispetto all'anno scorso", dice Emma, che sottolinea come la varietà musicale vista alle selezioni sia molto importante dato che "arriviamo da un anno complicato, dove i ragazzi non si sono potuti esprimere proprio al 100%, quindi magari qualcuno di loro è uscito dalla cameretta e si è presentato direttamente sul palco di X Factor". Il pubblico li vedrà il 16 settembre su Sky, le premesse sembrano ottime.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai a RAI News

        Modifica consenso Cookie