Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Weekend a teatro tra Boni, Scalera e Mare Fuori

Weekend a teatro tra Boni, Scalera e Mare Fuori

Postiglione firma Il rito da Bergman, Cruciani dirige Genet

ROMA, 28 febbraio 2024, 20:24

di Daniela Giammusso

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

 Dall'Iliade secondo Alessio Boni al ritorno a teatro di Vanessa Scalera e poi il fenomeno Mare fuori in musical e Il rito del Maestro Ingmar Bergman. Sono alcuni degli appuntamenti teatrali in scena nel prossimo weekend.
FIRENZE - Sono causa di tutto ma non hanno colpa di nulla: sono gli dèi immortali e la loro commedia è la tragedia degli uomini, da sempre. Dopo I Duellanti e Don Chisciotte, Alessio Boni con il Quadrivio, formato insieme a Roberto Aldorasi, Francesco Niccolini e Marcello Prayer, porta al Teatro della Pergola Iliade. Il gioco degli Dei. Una riscrittura del capolavoro di Omero che li immagina oggi, invitati a una misteriosa reunion.
Con anche Iaia Forte, Haroun Fall, Jun Ichikawa, Francesco Meoni, Elena Nico, Marcello Prayer, Elena Vanni. Fino al 3 marzo.
ROMA - Dalla tv al palcoscenico, arriva al Brancaccio Mare Fuori, il musical diretto da Alessandro Siani tratto dalla fiction "rivelazione" delle ultime stagioni. In scena, il mondo dell'Istituto di detenzione minorile di Nisida, una bolla in cui "ragazzi interrotti" hanno la possibilità di capire chi sono e cosa vogliono al di là di cosa sono stati fuori da quelle mura.
E mentre in strada imperversa la guerra dei Ricci contro i Di Salvo, dentro Rosa e Carmine, i loro eredi, si trovano travolti da un sentimento forte e travolgente. Con Maria Esposito, Antonio Orefice, Giuseppe Pirozzi, Antonio D'Aquino, Enrico Tijani, Andrea Sannino, Carmen Pommella. Dall'1 al 3 e dall'8 al 10 marzo.
ROMA - "Storia di un cuore tenero, timido, che aveva amato e pianto e pregato senza osare di far scorgere le sue lagrime o di far sentire la sua preghiera, che infine si era chiuso nel suo dolore ed era morto". Così Giovanni Verga nel 1870 introduceva Storia di una Capinera, romanzo epistolare ora in cartellone al Quirino per la regia di Guglielmo Ferro. Protagonisti, Enrico Guarneri, Nadia De Luca, Emanuela Muni. Fino al 3 marzo.
NAPOLI - Come cambierebbe la vita di un uomo, anni prima colpevole di un gravissimo omicidio stradale, se venisse a sapere che la donna da lui investita e uccisa avrebbe avuto, per chissà quale male, solo tre mesi di vita? Dopo il successo dell'ultima stagione di Imma Tataranni, Vanessa Scalera torna in palcoscenico, al Diana, protagonista di La sorella migliore di Filippo Gili. Un dramma familiare, diretto da Francesco Frangipane, dove l'amore si scontra con il senso di colpa e il rimorso, in una riflessione su ciò che è giusto e morale. Con anche Daniela Marra, Giovanni Anzaldo e Michela Martini. Dal 28 febbraio al 10 marzo.
NAPOLI - Dal film di Ingmar Bergman, Alfonso Postiglione firma al San Ferdinando adattamento e regia de Il rito, testo che il regista svedese aveva inizialmente scritto proprio per il teatro e poi trasformato in film per la tv nel 1969, sul rapporto spesso conflittuale tra autorità costituita e azione artistica.
In nove quadri, l'ossessivo accanimento di un giudice contro tre attori denunciati e sottoposti al suo giudizio per le accuse di oscenità rivolte al loro ultimo spettacolo. Con Elia Schilton, Alice Arcuri, Giampiero Judica e Antonio Zavatteri. Fino al 3 marzo.
TORINO - Ispirato da un reale fatto di cronaca accaduto nel febbraio del 1933 a Le Mans, in Francia, debutta al Gobetti Le serve di Jean Genet, nella versione diretta da Veronica Cruciani con protagoniste Eva Robin's, Beatrice Vecchione, Matilde Vigna.
Al centro, due cameriere, Solange e Clare, che allo stesso tempo amano e odiano la loro padrona, Madame. Le serve hanno denunciato il suo amante scrivendo lettere anonime. Ma saputo che l'amante sarà rilasciato per mancanza di prove e che il loro tradimento sarà scoperto, tentano di assassinare Madame. Fino al 3 marzo. 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza