A teatro, Herlitzka e la follia, Lavia e l'amore

Italia divisa in due, si va in scena dalla Toscana in giù

(ANSA) - ROMA, 26 FEB - Italia divisa in due dal Coronavirus anche per i cartelloni teatrali. Sipario abbassato per le ordinanze nelle regioni del Nord, almeno fino a domenica, si va invece regolarmente in scena dalla Toscana in giù. Tra gli spettacoli da non perdere, Roberto Herlitzka con la corona dell'"Enrico IV" di Pirandello per Antonio Calenda e Gabriele Lavia con "I ragazzi che si amano" da Jacques Prévert, entrambi a Roma; "Il giardino dei ciliegi" di Anton Čechov secondo Alessandro Serra, ancora nella capitale, e "I soliti ignoti" dal film di Mario Monicelli per Vinicio Marchioni e Giuseppe Zeno, a Firenze; Neri Marcorè e Ugo Dighero nel "Tango del calcio di rigore" di Giorgio Gallione a Perugia e Claudio Gioè nel "Marat-Sade" di Peter Weiss a Palermo. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie