Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Il divo Kaufmann canta il cinema al San Carlo

Il divo Kaufmann canta il cinema al San Carlo

2 marzo unica data italiana del tour, sul podio Jochen Rieder

NAPOLI, 29 febbraio 2024, 19:04

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il divo della lirica incontra il grande cinema: il Teatro di San Carlo ospiterà il 2 marzo l'unica data italiana del tour di Jonas Kaufmann 'The sound of movies' che segue l'uscita dell'omonimo album in cui il celebre tenore affronta brani leggendari, colonna sonora di grandi classici come Singin' in the Rain, Where Do I Begin, Moon River e What a Wonderful World solo per citarne alcuni. Ad accompagnarlo in questo viaggio musicale, quarto appuntamento della stagione dei concerti, sarà l'Orchestra del Teatro di San Carlo, guidata per l'occasione da Jochen Rieder per la prima volta al Lirico di Napoli.
    "Il cinema è impensabile senza la musica. La musica non solo rafforza la potenza dell'immagine; innesca anche emozioni che spesso sono più potenti e durature di quelle create dall'immagine pura e semplice. La musica può lasciare il segno senza un film, ma un film non può lasciare il segno senza musica. Due compositori considerati i padri della musica da film sono Erich Wolfgang Korngold e Max Steiner. È stato il loro lavoro a Hollywood che ha posto le basi della grande tradizione di Franz Waxman, Miklós Rózsa e Bernard Herrmann e, più recentemente, di Nino Rota, Ennio Morricone, John Williams e Hans Zimmer. Cosa sarebbero i film di Errol Flynn senza la musica di Korngold o i classici di Hitchcock come Vertigo e Psycho senza le colonne sonore di Bernard Herrmann? Perderebbero senza alcun dubbio almeno metà del loro impatto".
    Sono queste le parole con cui Jonas Kaufmann accompagna l'uscita album edito da Sony Classical e in cui il tenore raccoglie oltre 80 anni di storia del cinema, con titoli, tra gli altri, di autori come Nino Rota ed Ennio Morricone, John Williams e Hans Zimmer. Inizio ore 20. 
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza