Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Violetta tragica Diva, a Caracalla applausi a Francesca Dotto

Violetta tragica Diva, a Caracalla applausi a Francesca Dotto

Tributo al cast della Traviata da Dolce Vita di Lorenzo Mariani

ROMA, 22 luglio 2023, 16:20

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

 I paparazzi, come avvoltoi, la perseguitano senza tregua fino a quando sarà tardi per coronare il sogno d' amore con il suo Alfredo. La Violetta Valèry resa dal soprano Francesca Dotto come una diva del grande schermo nella Roma della Dolce Vita, infelice e vittima allo stesso modo di Marilyn Monroe, ha strappato lunghi applausi al pubblico della prima a Caracalla. Il capolavoro verdiano riproposto nell' allestimento di successo del 2018 del regista Lorenzo Mariani con il maestro Paolo Arrivabeni sul podio gioca, a volte forse un po' troppo, sulle atmosfere glamour del mondo del cinema italiano Anni Sessanta e il fascino felliniano di Via Veneto, con l' evocazione della capitale francese dell' ambientazione originale richiamata dall' insegna del Cafè de Paris della mitica strada e le pubblicità di bibite e cocktail proiettate sui giganteschi ruderi delle Terme come parte determinante della scenografia. Di grande effetto i momenti corali incorniciati da un grande schermo luminoso, tra red carpet, feste, pizzardoni e vespe che sfrecciano, rock e roll e twist, e lo show di ragazze in pelliccia e guepière.
    Francesca Dotto, già protagonista dello stesso allestimento a Caracalla nel 2019 e nel 2016 al Teatro Costanzi nella produzione firmata da Sofia Coppola con i costumi di Valentino, ha avuto accanto il giovane tenore Giovanni Sala nel ruolo di Alfredo Germont e il baritono Christopher Maltman, anche lui molto applaudito nei duetti. Tributo finale per tutto il cast, al direttore, al coro guidato da Ciro Visco e al regista con il suo gruppo di collaboratori - Luciano Cannito (coreografie), Alessandro Camera (scene) Silvia Aymonino (costumi), Roberto Venturi (luci), Fabio Iaquone e Luca Attilii (video). Le repliche il 25 e 28 luglio, il 2, 4 e 9 agosto.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza