Cultura

Morta Mary Wilson, fondò le Supremes

Band nera femminile con Diana Ross protagonista negli anni '60

Mary Wilson, la cantante della Motown e fondatrice delle Supremes, la band nera femminile di grande successo negli anni '60 e '70 è morta. Aveva 76 anni. A 15 anni insieme alla coetanea Florence Ballard fondò il gruppo (all'epoca si chiamava The Primettes) a Detroit la sua città di nascita. A loro si unì Diana Ross. "Mary Wilson è stata estremamente speciale per me. Era una pioniera, una diva e ci mancherà moltissimo", ha detto Berry Gordy, fondatore della leggendaria Motown records che era dietro a molti dei successi della band. È morta nella sua casa di Las Vegas l'8 febbraio, ha detto a ET News il suo pubblicista Jay Schwartz. Solo due giorni fa Wilson ha caricato un breve clip su YouTube per celebrare febbraio, il mese della storia dei neri e annunciando: "notizie entusiasmanti su The Supremes, Florence Ballard e materiali inediti".
    La band raggiunse il successo alla fine degli anni Sessanta con hit come "Stop! In the Name of Love" e "Baby Love". Ma dopo l'uscita di Diane Ross nel 1970 per una carriera da solista, il gruppo non ha mai riguadagnato il suo predominio nelle classifiche americane, pur avendo alcuni successi come "River Deep, Mountain High" e "Stoned Love". Nel 1988 è stata inserita nella Rock and Roll Hall of Fame. Nel 1986 scrisse un libro di memorie: "Dreamgirl: My Life As a Supreme", che descriveva la sua vita con la band - e il suo rapporto con Ross. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie