S. Cecilia, Pappano e Bollani per Mozart

Il 22/10. Lirismo e virtuosismi nel concerto per pianoforte

(ANSA) - ROMA, 20 OTT - Antonio Pappano, Stefano Bollani e Mozart. Serata da non perdere, giovedì 22 ottobre alle 19:30, per la stagione sinfonica di Santa Cecilia che nel secondo appuntamento in calendario propone il direttore musicale dell' Accademia Nazionale e il grande pianista nel concerto per pianoforte K 488 del genio di Salisburgo, un mix di virtuosismo tecnico e momenti lirici - tra i più noti ed eseguiti dei ventiquattro per pianoforte e orchestra che il compositore scrisse a Vienna per le Accademie musicali. La serata si aprirà con l' atmosfera barocca del Concerto di Vivaldi per quattro violini eseguito dalle prime parti soliste dell'Orchestra - Carlo Maria Parazzoli e Andrea Obiso insieme ad Alberto Mina e David Romano - al quale segue la Suite Pulcinella di Stravinskij, scritta cento anni fa su commissione della compagnia dei Ballets Russes dell'impresario teatrale Sergej Diaghilev che dopo il grande successo riscosso dal balletto (con coreografie di Léonide Massine e scene e costumi di Pablo Picasso) fu rielaborata nel 1922 in una Suite per orchestra.
    Gran finale, quindi, con Stefano Bollani che torna dopo due anni come solista a S. Cecilia. Artista poliedrico capace di spaziare in maniera brillante e coinvolgente dal classico al jazz, Bollani è stato spesso ospite dell'Accademia. Negli anni ha interpretato i concerti di Gershwin, Poulenc, e recentemente il suo Concerto azzurro. Le repliche venerdì 23 alle 20:30 e sabato 24 ottobre alle 18. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie