Prorammazione Reloaded di Musica per Roma prosegue agosto e settembre

Auditorium Parco della Musica e Casa del Jazz

LA PROGRAMMAZIONE RELOADED DI MUSICA PER ROMA PROSEGUE IN AGOSTO E FINO A TUTTO SETTEMBRE
ALL’ AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA E ALLA CASA DEL JAZZ

 

AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

La cavea inaugura il mese di agosto con tre date di un grande protagonista della musica italiana, Daniele Silvestri (1,2,3 agosto) che salirà sul palco insieme ai suoi straordinari musicisti per La cosa giusta Tour: “…continuamente ci chiediamo - dichiara l’artista - nel ritrovare o nel rinnegare certi comportamenti, quale sia davvero la cosa giusta. Cose che davamo per scontate fino a pochi mesi fa dubitiamo possano tornare mai più, oppure diventano improvvisamente emozionanti (ri)conquiste. E ora anche la musica dal vivo è tra queste”.
Il 4 agosto la cavea farà da palcoscenico a una festa in musica che attraversa il Mediterraneo sulle rotte degli antichi viaggiatori: La Notte del Caffè con Nando Citarella & Tamburi del Vesuvio, Stefano Saletti & Banda Ikona, Pejman Tadayon Sufi Ensemble. Tre progetti musicali per tre modi diversi di raccontare il Mediterraneo e le sue tante culture.
Il 5 agosto fa tappa all’Auditorium il progetto "Acoustic World” di Enzo Avitabile che ripercorre in chiave acustica (formazione in trio) gli ultimi 15 anni della sua produzione discografica, proponendo brani tratti da tutti i suoi progetti dal 2003 ad oggi.
Il 7 agosto XI edizione di Ballo!, progetto di Ambrogio Sparagna con l’Orchestra Popolare Italiana, una grande festa spettacolo dedicata alla riscoperta e alla reinterpretazione delle antiche danze popolari italiane. Uno spettacolo originale che grazie alla forza della sua energia vitale e miracolosa coinvolgerà tutto il pubblico trasformando la cavea in una grande festa popolare. Questa edizione è dedicata alla “Danza dei Giganti”, le figure tradizionali antropomorfe che ballano al ritmo della tarantella. In scena “Baffone” e “Orlando” e tante altre sorprese per rivivere le emozioni delle feste popolari.
L’8 e 9 agosto ritorna dopo le due date di luglio Maurizio Battista con il suo nuovo spettacolo “Ma non doveva andare tutto bene?”. Grazie alla sua proverbiale ironia il comico affronta i temi che hanno cambiato il mondo e le vite di tutti, per farne oggetto di riflessione, ma sottolineando gli aspetti grotteschi e contraddittori che, pur nel disagio, hanno costituito motivo di ilarità.
Si riprende il 24 agosto con The Lamb lies down on Broadway 2.0, la messa in scena del capolavoro dei Genesis come avrebbe voluto Peter Gabriel. Grazie a una nuovissima tecnologia, uno schermo 3D di 12 metri per 6 avvolgerà lo spettatore e lo farà entrare nel mondo di Rael. Una super band formata dai Revelation e dagli Squonk e impreziosita ancor più da camei di grandi artisti, con la potenza delle due batterie, vi trascinerà in un Lamb moderno e tecnologico.
Il 25 agosto arriva l’Etno Jazz Night Un evento che vede protagonisti due gruppi di spicco nella scena della world music italiana: gli Indaco Project e i Tupa Ruja. Ospiti d’eccezione della serata saranno Antonello Salis alla fisarmonica e Giovanna Famulari al violoncello.
Il 26 agosto saliranno sul palco tre artisti e tre storie diverse per un unico grande evento dove la musica di qualità sarà l'assoluta protagonista. Il cantautorato italiano incontra le sonorità del jazz e quelle della musica brasiliana per un concerto con artisti di prim'ordine del nostro panorama musicale: Bungaro, Nino Buonocore e Rosalia De Souza.
Il 27 agosto saranno ospiti della rassegna i Pink Floyd Legend, oggi riconosciuti da pubblico e critica, come il gruppo italiano che rende il miglior omaggio alla musica dei Pink Floyd, e che solo negli ultimi tre anni si è esibito davanti a più di 100.000 spettatori, per celebrare la più grande giornata dedicata all'universo floydiano, oltre 40 anni di musica della immortale band britannica.
Il 28 agosto rivivono i Beatles con un concerto che è più di un tributo: la performance dei Beatbox si propone di far rivivere l’energia e il fascino del mitico quartetto di Liverpool. Insieme a loro Carlo Massarini, storico conduttore e giornalista, farà da fil rouge raccontando la storia dei Beatles e svelandone anneddoti e curiosità. ​
Dopo due altre date di Maurizio Battista Il 29 e 30 agosto, Il 31 agosto torna “Emozioni Viaggio tra le canzoni di Mogol e Battisti” lo spettacolo che vede uno dei più grandi autori della canzone italiana, Mogol, raccontare attraverso storie, aneddoti e brani interpretati dal talento vocale di Gianmarco Carroccia, il suo soldalizio artistico con Lucio Battisti.

CASA DEL JAZZ
Alla Casa del Jazz il palco immerso nel verde di Villa Osio ospita il 1 agosto due partner musicali e grandi amici da oltre 15 anni, Michael League (Snarky Puppy, Bokanté, GroundUp Music) e Bill Laurance (Solo artist, Snarky Puppy, Flint Music) che per la prima volta, presenteranno brani dai loro reciproci repertori attraverso un’intima formazione in duo. Con al centro il pianoforte e il contrabbasso ma arricchita di inaspettate incursioni di altri strumenti, questa performance offre la rara opportunità di vedere due menti musicali profondamente intrecciate esplorare come non hanno mai fatto prima.
Il 4 agosto torna Julian Oliver Mazzariello con “Dèbut”, in cui l’artista ci regala l’opportunità di ascoltare la sua fantasia creativa e compositiva. Il pianista guida con maestria l’eccezionale trio che si completa con André Ceccarelli alla batteria e Rosario Bonaccorso al contrabbasso.
Il 5 agosto Roberto Gatto si presenta in quartetto con tre giovanissimi compagni di palco, sicuramente tra i più promettenti musicisti della nuova generazione del jazz italiano: Alessandro Lanzoni al pianoforte, Alessandro Presti alla tromba e Matteo Bortone al contrabbasso.
Il 7 agosto è la volta di Bassoprofilo, trio composto da tre maestri indiscutibili del jazz: il contrabbassista Giovanni Tommaso, il clarinettista Gabriele Mirabassi e il fisarmonicista Simone Zanchini.
Il 9 agosto va in scena Pinocchio Le Storie Cantate, un progetto originale tra teatro e musica di Ambrogio Sparagna con i solisti dell’Orchestra Popolare Italiana del Parco della Musica e con la partecipazione di Maurizio Stammati attore e marionettista dalle mille sfumature che muove con maestria i fili della celebre favola. I concerti riprendono sul finire di agosto con importanti formazioni jazzistiche: Tributo a Gianni Sanjust (25 agosto), Fabio Mariani e Antonio Onorato (26 agosto), Luca Velotti 4et (27 agosto), Luca Filastro Quintet (28 agosto), Fabio Zeppetella Quartet (29 agosto), Giorgio Cuscito The Jeepers (30 agosto), Marcello Rosa Group (31 agosto).

SETTEMBRE
La programmazione proseguirà anche per tutto settembre. Tra i primi spettacoli in programma all’Auditorium Parco della Musica l’uno settembre Marco Masini si presenta in una veste inedita, più intima, da solo al pianoforte, in attesa del suo imminente tour teatrale. Il 2 settembre l’attore Lino Guanciale omaggia Ennio Flaiano in “Non svegliate lo spettatore” proiettando il pubblico, con i piedi fortemente poggiati sulle nuvole, nel mondo della letteratura, del cinema e del teatro accompagnato dal commento musicale di Davide Cavuti. Il 5 settembre due dei migliori cantautori della nuova generazione Colapesce e Dimartino, saranno insieme per un progetto di inediti “I Mortali estate 2020”. Il 6 settembreè la volta di Lezioni di Storia in Musica “Mystery Train” spettacolo prodotto dagli Editori Laterza in collaborazione con il Circolo Giovanni Bosio, un viaggio tra note e parole da Woody Guthrie a Bruce Springsteen, da Elvis Presley a Johnny Cash.
Alla Casa del Jazz, tra i numerosi eventi in programma, dal 5 all’8 settembre la ventitreesima edizione del festival Franco - Italiano Una Striscia di Terra feconda diretto da Paolo Damiani e Armand Meignan con protagonisti tra gli altri il sassofonista Eric Séva, il quartetto degli Aires Tango, il duo formato dal fisarmonicista Vincent Peirani e la cantante Serenea Fisseau, il trio di Gianluca Petrella, una produzione originale dedicata alla canzone francese di Danilo Rea, il trombettista Erik Truffaz con la voce di Sandrine Bonnaire. In programma inoltre molte presentazioni discografiche della Parco della Musica Records: Maurizio Giammarco Syncotribe (3 settembre), Mauro Ottolini feat. Fabrizio Bosso “Storyville Story" (9 settembre), Federica Michisanti Horn Trio (17 settembre) e infine il gradito ritorno del Riccardo Del Fra “Moving People” Quintet.

Il programma fa parte del nuovo palinsesto di Roma Capitale Romarama, l’arte che muove la città.

 

La cavea inaugura il mese di agosto con tre date di un grande protagonista della musica italiana, Daniele Silvestri (1,2,3 agosto) che salirà sul palco insieme ai suoi straordinari musicisti per La cosa giusta Tour: “…continuamente ci chiediamo - dichiara l’artista - nel ritrovare o nel rinnegare certi comportamenti, quale sia davvero la cosa giusta. Cose che davamo per scontate fino a pochi mesi fa dubitiamo possano tornare mai più, oppure diventano improvvisamente emozionanti (ri)conquiste. E ora anche la musica dal vivo è tra queste”.
Il 4 agosto la cavea farà da palcoscenico a una festa in musica che attraversa il Mediterraneo sulle rotte degli antichi viaggiatori: La Notte del Caffè con Nando Citarella & Tamburi del Vesuvio, Stefano Saletti & Banda Ikona, Pejman Tadayon Sufi Ensemble. Tre progetti musicali per tre modi diversi di raccontare il Mediterraneo e le sue tante culture.
Il 5 agosto fa tappa all’Auditorium il progetto "Acoustic World” di Enzo Avitabile che ripercorre in chiave acustica (formazione in trio) gli ultimi 15 anni della sua produzione discografica, proponendo brani tratti da tutti i suoi progetti dal 2003 ad oggi.
Il 7 agosto XI edizione di Ballo!, progetto di Ambrogio Sparagna con l’Orchestra Popolare Italiana, una grande festa spettacolo dedicata alla riscoperta e alla reinterpretazione delle antiche danze popolari italiane. Uno spettacolo originale che grazie alla forza della sua energia vitale e miracolosa coinvolgerà tutto il pubblico trasformando la cavea in una grande festa popolare. Questa edizione è dedicata alla “Danza dei Giganti”, le figure tradizionali antropomorfe che ballano al ritmo della tarantella. In scena “Baffone” e “Orlando” e tante altre sorprese per rivivere le emozioni delle feste popolari.
L’8 e 9 agosto ritorna dopo le due date di luglio Maurizio Battista con il suo nuovo spettacolo “Ma non doveva andare tutto bene?”. Grazie alla sua proverbiale ironia il comico affronta i temi che hanno cambiato il mondo e le vite di tutti, per farne oggetto di riflessione, ma sottolineando gli aspetti grotteschi e contraddittori che, pur nel disagio, hanno costituito motivo di ilarità.
Si riprende il 24 agosto con The Lamb lies down on Broadway 2.0, la messa in scena del capolavoro dei Genesis come avrebbe voluto Peter Gabriel. Grazie a una nuovissima tecnologia, uno schermo 3D di 12 metri per 6 avvolgerà lo spettatore e lo farà entrare nel mondo di Rael. Una super band formata dai Revelation e dagli Squonk e impreziosita ancor più da camei di grandi artisti, con la potenza delle due batterie, vi trascinerà in un Lamb moderno e tecnologico.
Il 25 agosto arriva l’Etno Jazz Night Un evento che vede protagonisti due gruppi di spicco nella scena della world music italiana: gli Indaco Project e i Tupa Ruja. Ospiti d’eccezione della serata saranno  Antonello Salis alla fisarmonica e Giovanna Famulari al violoncello.
Il 26 agosto saliranno sul palco tre artisti e tre storie diverse per un unico grande evento dove la musica di qualità sarà l'assoluta protagonista. Il cantautorato italiano incontra le sonorità del jazz e quelle della musica brasiliana per un concerto con artisti di prim'ordine del nostro panorama musicale: BungaroNino Buonocore e Rosalia De Souza.
Il 27 agosto saranno ospiti della rassegna i Pink Floyd Legend, oggi riconosciuti da pubblico e critica, come il gruppo italiano che rende il miglior omaggio alla musica dei Pink Floyd, e che solo negli ultimi tre anni si è esibito davanti a più di 100.000 spettatori, per celebrare la più grande giornata dedicata all'universo floydiano, oltre 40 anni di musica della immortale band britannica.
Il 28 agosto rivivono i Beatles con un concerto che è più di un tributo: la performance dei Beatbox si propone di far rivivere l’energia e il fascino del mitico quartetto di Liverpool.  Insieme a loro Carlo Massarini, storico conduttore e giornalista, farà da fil rouge raccontando la storia dei Beatles e svelandone anneddoti e curiosità. ​
Dopo due altre date di Maurizio Battista Il 29 e 30 agosto, Il 31 agosto torna Emozioni Viaggio tra le canzoni di Mogol e Battisti lo spettacolo che vede uno dei più grandi autori della canzone italiana, Mogol, raccontare attraverso storie, aneddoti e brani interpretati dal talento vocale di Gianmarco Carroccia, il suo soldalizio artistico con Lucio Battisti.
 
CASA DEL JAZZ
Alla Casa del Jazz il palco immerso nel verde di Villa Osio ospita il 1 agosto due partner musicali e grandi amici da oltre 15 anni, Michael League (Snarky Puppy, Bokanté, GroundUp Music) e Bill Laurance (Solo artist, Snarky Puppy, Flint Music) che per la prima volta, presenteranno brani dai loro reciproci repertori attraverso un’intima formazione in duo. Con al centro il pianoforte e il contrabbasso ma arricchita di inaspettate incursioni di altri strumenti, questa performance offre la rara opportunità di vedere due menti musicali profondamente intrecciate esplorare come non hanno mai fatto prima. 
Il 4 agosto torna Julian Oliver Mazzariello con “Dèbut”,  in cui l’artista ci regala l’opportunità di ascoltare la sua fantasia creativa e compositiva. Il pianista guida con maestria l’eccezionale trio che si completa con André Ceccarelli alla batteria e Rosario Bonaccorso al contrabbasso.
Il 5 agosto Roberto Gatto si presenta in quartetto con tre giovanissimi compagni di palco, sicuramente tra i più promettenti musicisti della nuova generazione del jazz italiano: Alessandro Lanzoni al pianoforte, Alessandro Presti alla tromba e Matteo Bortone al contrabbasso.
Il 7 agosto è la volta di Bassoprofilo, trio composto da tre maestri indiscutibili del jazz: il contrabbassista Giovanni Tommaso, il clarinettista Gabriele Mirabassi e il fisarmonicista Simone Zanchini.
Il 9 agosto va in scena Pinocchio Le Storie Cantate, un progetto originale tra teatro e musica di Ambrogio Sparagna con i solisti dell’Orchestra Popolare Italiana del Parco della Musica e con la partecipazione di Maurizio Stammati attore e marionettista dalle mille sfumature che muove con maestria i fili della celebre favola. I concerti riprendono sul finire di agosto con importanti formazioni jazzistiche: Tributo a Gianni Sanjust (25 agosto), Fabio Mariani e Antonio Onorato (26 agosto), Luca Velotti 4et (27 agosto), Luca Filastro Quintet (28 agosto), Fabio Zeppetella Quartet (29 agosto), Giorgio Cuscito The Jeepers (30 agosto), Marcello Rosa Group (31 agosto).
 
SETTEMBRE
La programmazione proseguirà anche per tutto settembre. Tra i primi spettacoli in programma all’Auditorium Parco della Musica l’uno settembre Marco Masini si presenta in una veste inedita, più intima, da solo al pianoforte, in attesa del suo imminente tour teatrale. Il 2 settembre l’attore Lino Guanciale omaggia Ennio Flaiano in “Non svegliate lo spettatore” proiettando il pubblico, con i piedi fortemente poggiati sulle nuvole, nel mondo della letteratura, del cinema e del teatro accompagnato dal commento musicale di Davide Cavuti. Il 5 settembre due dei migliori cantautori della nuova generazione Colapesce e Dimartino, saranno insieme per un progetto di inediti “I Mortali estate 2020”. Il 6 settembreè la volta di Lezioni di Storia in Musica “Mystery Train” spettacolo prodotto dagli Editori Laterza in collaborazione con il Circolo Giovanni Bosio, un viaggio tra note e parole da Woody Guthrie a Bruce Springsteen, da Elvis Presley a Johnny Cash.
Alla Casa del Jazz, tra i numerosi eventi in programma, dal 5 all’8 settembre la ventitreesima edizione del festival Franco - Italiano Una Striscia di Terra feconda diretto da Paolo Damiani e Armand Meignan con protagonisti tra gli altri il sassofonista Eric Séva, il quartetto degli Aires Tango, il duo formato dal fisarmonicista Vincent Peirani e la cantante Serenea Fisseau, il trio di Gianluca Petrella, una produzione originale dedicata alla canzone francese di Danilo Rea,  il trombettista Erik Truffaz con la voce di Sandrine Bonnaire.  In programma inoltre molte presentazioni discografiche della Parco della Musica Records: Maurizio Giammarco Syncotribe (3 settembre), Mauro Ottolini feat. Fabrizio Bosso “Storyville Story" (9 settembre), Federica Michisanti Horn Trio (17 settembre) e infine il gradito ritorno del Riccardo Del Fra “Moving People” Quintet.
 
Il programma fa parte del nuovo palinsesto di Roma Capitale Romarama, l’arte che muove la città.
 
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie