Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Luis Sepulveda, l'amico e il cinema nel libro di Vigliar

Luis Sepulveda, l'amico e il cinema nel libro di Vigliar

'Rincorrendo le storie' pubblicato da Guanda

ROMA, 09 febbraio 2023, 18:41

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

MASSIMO VIGLIAR, RINCORRENDO LE STORIE (GUANDA, PP208, EURO 18). Luis Sepúlveda sceneggiatore e regista, scrittore affermato nel mondo, ma soprattutto generoso amico. E' il ritratto commosso e divertente dell'autore di 'Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare' che ci consegna il produttore cinematografico Massimo Vigliar nel libro 'Rincorrendo le storie' pubblicato da Guanda. Tra viaggi, avventure e aneddoti, il produttore racconta la sua versione di Sepulveda dall'inedita angolatura del suo legame con il cinema, la sua grande ammirazione per Ettore Scola, ma soprattutto ci restituisce lo sguardo dell'amico generoso Luis-Lucho, considerato zio dai suoi figli, ai quali leggeva le storie di Sandokan. A chiudere il libro è un'intensa lettera a "Tío Lucho" di Virginia Vigliar, oggi giornalista, che Sepúlveda non ha fatto in tempo a leggere.
    "Molti ti vedono come un grande scrittore, ma per me sei il grande amico di papà, il Thio Lucio, la persona che mi ha fatto credere che lottare per gli ideali è una cosa perennemente possibile" scrive Virginia Vigliar.
    Dal primo incontro a Gijón nel 1998, quando Vigliar lo va a trovare per prendere accordi sulla sceneggiatura di Terra del Fuoco, il film tratto dal racconto di Francisco Coloane, scatta un'immediata simpatia reciproca. Vigliar, che ha prodotto il film Ninguna Parte e il documentario Corazón verde, entrambi diretti dallo scrittore cileno, diventa amico anche di Carmen-Pelusa, compagna di Lucho dai tempi della giovinezza in Cile. Durante la lavorazione del film incontrano, tra Spagna, Italia, Parigi e Sudamerica, i personaggi più vari, dallo stesso anziano maestro Coloane al grande Tonino Guerra, che collabora alla sceneggiatura.
    Sullo sfondo, la Patagonia, con le sue infinite storie. Molte le figure del cinema che si intrecciano, come Harvey Keitel, tra i principali attori di Ninguna parte e Nicola Piovani che ne ha composto le musiche.
    Ad accompagnare il racconto anche fotografie dei due amici in diversi momenti e le e-mail affettuosamente ironiche che si scambiavano. Nato a Roma nel 1949, Vigliar, che nel 1982 ha fondato la Surf Film, società produttrice e distributrice di film classici italiani, ci restituisce un immagine viva e presente di Sepúlveda, morto nel 2020 a causa del Covid, in 'Rincorrendo le storie' che viene presentato il 9 febbraio alla casa del Cinema di Roma alla presenza dell'autore, di Carmen Yànez Sépùlveda, di Gianluca Farinelli e del fotografo Daniel Mordzinski.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza