Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

La mamma di Lagioia, 'il Salone un successo, non avevo dubbi'

La mamma di Lagioia, 'il Salone un successo, non avevo dubbi'

'Da piccolo se non vinceva una gara di bici era una catastrofe'

TORINO, 22 maggio 2023, 19:23

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Sono emozionatissima, sono felice che sia tanto amato. Conoscendo Nicola ci avrei scommesso che avrebbe portato il Salone al successo." Sorride Maria Mariani, la mamma di Nicola Lagioia. All'ultima conferenza stampa, che segna l'addio alla direzione del Salone del Libro, ha voluto essere presente. Elegante, tailleur pantalone panna, capello lungo mosso. Con lei c'è il compagno Piero Salerni.
    "Anche da piccolo Nicola è sempre stato un ragazzino che quando si proponeva una cosa la portava a termine. Se in qualche cosa non riusciva erano tragedie. Se faceva la gara delle biciclette e non arrivava primo era un po' una catastrofe. Ha molta forza di volontà, è un grande lavoratore. Volevo un figlio lavoratore, ma non mi aspettavo che lo fosse così tanto", spiega.
    Lagioia qualche giorno fa ha raccontato che la mamma era l'unica a non rassegnarsi che lasciasse l'incarico di direttore, che nei giorni delle polemiche aveva sperato in un cambio di programma. "Si vede che mi legge nel pensiero, io non gli ho mai detto niente. Mi dispiace perché quando vengo a Torino trovo un'atmosfera magica e capitano cose che succedono solo al Salone" commenta.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza