Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

La figlia prodiga di Alice Ceresa, torna per centenario nascita

La figlia prodiga di Alice Ceresa, torna per centenario nascita

In libreria 5 maggio per La Tartaruga

ROMA, 15 aprile 2023, 17:40

Redazione ANSA

ANSACheck

La figlia prodiga - RIPRODUZIONE RISERVATA

La figlia prodiga - RIPRODUZIONE RISERVATA
La figlia prodiga - RIPRODUZIONE RISERVATA

ALICE CERESA, LA FIGLIA PRODIGA (LA TARTARUGA, PP. 240, EURO 20). Nell'anno del centenario della nascita, avvenuta il 25 gennaio 1923 a Basilea, torna in libreria il 5 maggio 'La figlia prodiga', considerato il capolavoro della scrittrice, con la prefazione di Laura Fortini.
    Pubblicato per la prima volta nel 1967 e vincitore del Premio Viareggio Opera Prima, il libro che inaugurò la collana einaudiana 'La ricerca letteraria', diretta da Guido Davico Bonino, Giorgio Manganelli e Edoardo Sanguineti, torna in questa nuova edizione per La Tartaruga , nella serie a cura di Claudia Durastanti. Pamphlet, saggio, parabola, stilettata filosofica, opera sperimentale e femminista, 'La figlia prodiga' è anche un'indagine sulla letteratura, sulle cose dicibili e le mancanze, la costruzione delle storie, la fine che si scioglie nell'inizio e il destino.
    L'irrequietezza del pensiero di Alice Ceresa si fa manifesto in questo testo emblematico, che anticipa di qualche anno i temi e le contestazioni che porteranno le donne italiane a mettere in discussione l'ordine sociale e familiare costituito.
    Da grande appassionata delle installazioni brevi con 'La figlia prodiga' Alice Ceresa propone il ritratto di un soggetto femminile ribelle, di un essere umano che si muove per meditazioni gravi e fulminee allo stesso tempo, interrogandosi sulla figura della figlia prodiga tra unicità ed esemplarità. Ma chi è la figlia prodiga un tempo bambina, e in cosa si distingue dall'omologo fraterno? E com'è possibile il ritorno della figlia, se non è contemplata neanche la sua partenza? Per forza di cose, la figlia prodiga è un personaggio che ha inizio nella famiglia, ma le si oppone, disubbidisce e sperpera, provando ad appartenere a sé stessa.
    Morta nel 2001 a Roma, dove si era trasferita negli anni Cinquanta, Alice Ceresa ha dedicato le sue opere alla questione delle donne. Postume sono uscite 'Piccolo dizionario dell'inuguaglianza femminile' con la postfazione di Jacqueline Risset e 'La morte del padre', con Ritratto di Alice di Patrizia Zappa Mulas.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza