Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

L'Ucraina in 'Dunque, la guerra!' di Bernard-Henri Lévy

L'Ucraina in 'Dunque, la guerra!' di Bernard-Henri Lévy

Esce 21 febbraio per La nave di Teseo in esclusiva mondiale

ROMA, 09 febbraio 2023, 15:06

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

BERNARD-HENRI LÉVYI, DUNQUE, LA GUERRA! (LA NAVE DI TESEO, PP 336, EURO 19). Arriva in libreria il 21 febbriao per La nave di Teseo, in prima edizione in esclusiva mondiale, 'Dunque, la guerra!' di Bernard-Henri Lévy, nella traduzione di Sergio Arecco.
    A un anno dall'invasione dell'Ucraina, Lévy fa un'analisi lucida e dettagliata delle vere cause che infiammano l'Europa dell'Est da prima dello scoppio "ufficiale" delle ostilità.
    "Sono tornato di nuovo dall'Ucraina. Ho intervistato uomini che avevano vissuto nascosti, per mesi, sotto le valanghe di acciaio; tutti, proprio tutti, dicevano che in nessun momento avevano pensato di fuggire; che mai, mai, hanno perso la fede nella vittoria" racconta il filosofo, giornalista, attivista e regista.
    Attraverso un ampio resoconto, fatto di incontri e interviste con i massimi vertici delle gerarchie politiche ma anche con gli ultimi, con coloro che la guerra la patiscono ogni giorno, Henri-Levy, riporta la propria esperienza diretta sul campo, dal fronte ucraino alle strade di Kiev, Odessa o Zaporizhzhia.
    Il libro ha inoltre posto le basi per un nuovo documentario che Levy porterà in giro per il mondo a partire da fine febbraio.
    Grande conoscitore dell'Ucraina, Lévy già nel 2004, ai tempi della Rivoluzione arancione, aveva capito che quella sarebbe stata la nuova frontiera decisiva per l'Europa. E da allora - andando sul campo in prima persona, incontrando i protagonisti, anticipando spesso gli eventi - ha seguito tutti i passaggi del grande gioco diventato una guerra sanguinosa. In questo libro ne ricostruisce la genesi, indica le responsabilità dirette e indirette, e soprattutto lancia il suo appello per battere con la forza della pace e del pensiero l'arroganza di tutte le tirannie.
    Autore di più di trenta libri, a partire da La barbarie dal volto umano (1977), con cui è diventato noto al grande pubblico, Lévy ha pubblicato inoltre saggi biografici su Sartre e Baudelaire, una corrispondenza con Michel Houellebecq e molte opere di narrativa. Per La nave di Teseo sono usciti Looking for Europe - Cercando l'Europa. Contro il montare dei populismi (2019), Il virus che rende folli (2020) e Sulla strada degli uomini senza nome (2021).
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza