Moda: 10 anni MSGM, Giorgetti 'da crisi opportunità'

La storia del brand in un libro fotografico voluto dal designer

MSGM 10! MASSIMO GIORGETTI - TESTI DI CHARLIE PORTER (Rizzoli, pp. 376, 75 euro) - MSGM 10! è la storia per immagini di uno dei brand di moda più amati dalle nuove generazioni. Un progetto, quello del libro, nato durante il lockdown e voluto dallo stesso designer Massimo Giorgetti (ex direttore creativo di Emilio Pucci), con intervista di Charlie Porter. Le prefazioni sono di Massimo Giorgetti, Katie Grand, Valerio Innella, Sara Maino. A cura di Tanya Jones. Progetto grafico di Dallas.
    "Come milioni di italiani sono chiuso in casa - scrive Giorgetti nella prefazione - nel mio appartamento di Milano, da quasi due mesi. La città è silenziosa e deserta. Gli uffici di MSGM, a pochi passi da qui, sono chiusi. L'azienda, nelle Marche, è vuota. Tutto è fermo, paralizzato, sospeso nel tempo e nello spazio. 'Non sempre ciò che viene dopo è progresso' diceva Alessandro Manzoni e dicevo con MSGM, citandolo su una T-shirt di un paio di inverni fa. La sfilata uomo di giugno è stata cancellata, così come la prossima campagna pubblicitaria. Ancora non sappiamo se presenteremo la nuova Resort, se sfileremo a settembre, quando consegneremo le collezioni invernali, quando e come ritorneremo alla normalità, o a quello che ne rimane. Il futuro è quanto mai incerto, nebbioso. Eppure ho lanciato MSGM nel 2009, in piena crisi economica, e continuo a pensare che i momenti di crisi siano forieri di grandi opportunità".
    Così è nata l'idea del libro fotografico. Il volume racchiude tutta la magia colorata dei primi 10 anni del brand MSGM.
    L'alta qualità della fotografia e la cura dei dettagli impreziosiscono i testi in cui Giorgetti racconta la nascita di questo progetto, come la bella intervista fatta da Charlie Porter. La storia del brand è una storia di speranza e di positività, di energia e di amore. Questo libro ce la consegna attraverso vivide immagini: colori e stampe, musica e arte, bellezza e giovinezza. T-shirt, felpe, denim, ruches, volant e pizzi, due collezioni Autunno/Inverno disegnate con Dario Argento.
    Massimo Giorgetti nasce a Rimini nel 1977. Da sempre appassionato di moda e di musica Indie (i gruppi MGMT e i The Strokes hanno ispirato il nome del brand MSGM), inizia il suo percorso prima in ambito commerciale, poi in quello stilistico.
    La sua carriera è eterogenea, cosa che gli permette di avere una visione del prodotto moda non solo stilistica, ma anche commerciale. Nel 2009, in partnership con il Gruppo Paoloni crea il marchio MSGM. Nel 2010 Massimo Giorgetti è indicato come fra le rivelazioni del concorso "Who's on next" patrocinato da Vogue Italia. Nel 2013 a Milano apre la prima boutique mono brand MSGM, alla quale seguiranno negli anni le boutique di Hong Kong, Dubai, Singapore, Tokyo, Macau e Beijing. Inizia un periodo di collaborazioni fra arte e moda, con artisti del calibro di Maurizio Cattelan, Pierpaolo Ferrari, Nico Vascellari ed Henry Hussey. Nel 2015 viene nominato direttore creativo del brand Emilio Pucci, ruolo che ricoprirà sino all'aprile 2017, quando deciderà di comune accordo con la maison di lasciare l'incarico per tornare a focalizzarsi a tempo pieno su MSGM. Nel febbraio 2018 il fondo di private equity Style capital firma un accordo di investimento per rilevare una quota di MSGM Srl, Massimo Giorgetti continuerà a rivestire il ruolo di direttore artistico e creativo.
    Il 2019 ha segnato il decimo anniversario del brand, gli eventi per festeggiare questo traguardo sono stati molteplici, sono nate nuove collaborazioni artistiche con Flash Art e Peter Halley, Norbert Bisky e Todd Bienvenu ed una limited edition di design con Venini. Tra gli eventi più significativi la partecipazione al Pitti Immagine Uomo 96 come ospite Special Anniversary con la sfilata Uomo SS20 e l'inaugurazione del nuovo flagship store di Milano di 440 mq. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie