Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Pinar Selek, condannata all'ergastolo la scrittrice turca

Pinar Selek, condannata all'ergastolo la scrittrice turca

Mandato d'arresto internazionale dopo quattro assoluzioni

ROMA, 20 gennaio 2023, 16:35

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La scrittrice, sociologa e attivista turca Pinar Selek è stata condannata all'ergastolo dalla Corte Suprema turca. Dopo sei mesi d'attesa la Corte ha annullato la quarta assoluzione della Selek con un mandato d'arresto internazionale dall'effetto immediato. "La decisione, notificata agli avvocati di Pinar Selek il 6 gennaio 2023, è stata presa dal Tribunale penale di Istanbul prima che i giudici si pronuncino in una prima udienza, fissata per il 31 marzo 2023. Tali provvedimenti, particolarmente gravi per portata e conseguenze nei confronti della Selek, vengono presi in un contesto di restrizione delle libertà e di crescente violenza da parte delle autorità turche contro tutte le minoranze e gli oppositori politici, in particolare contro i curdi, sia in Turchia che in altri paesi". Lo annuncia la casa editrice Fandango Libri che della Selek ha pubblicato nel 2020 'Le formiche festanti' e prima 'Lontano da casa', 'La casa sul Bosforo' e 'La maschera della verità'. "Dopo torture e prigionia per le sue ricerche sociologiche sui curdi, le autorità turche l'hanno trasformata in una 'terrorista' fabbricando gli elementi necessari per dimostrare contro ogni evidenza che fosse l'autrice dell'esplosione del mercato delle spezie di Istanbul nel 1998", sottolinea la casa editrice. Nonostante la cittadinanza francese Pinar Selek, che si è stabilita in Francia, rischia di tornare in carcere a Istanbul.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza