Libri

Nobel letteratura, 7 ottobre il vincitore tra i favoriti Annie Ernaux

Short list super blindata, nel toto-scommesse anche Atwood e Houellebecq

 Ultime ore d'attesa per l'annuncio giovedì 7 ottobre alle 13.00 del vincitore del Premio Nobel per la Letteratura 2021.  Tra i favoriti del toto-scommesse, anche se la short list è super blindata, la francese Annie Ernaux , la canadese Margaret Atwood e anche lo scrittore e poeta Michel Houellebecq. Dopo le restrizioni del 2020 per la pandemia da Covid 19 - che hanno portato all'annullamento della cerimonia di consegna dei riconoscimenti il 10 dicembre, giorno dell'anniversario della morte di Alfred Nobel, con la premiazione in diretta tv - anche quest'anno i vincitori del Nobel per la scienza e per la letteratura riceveranno i premi nei loro Paesi di residenza e non a Stoccolma. Sarebbe stato probabilmente perfetto per Bob Dylan, vincitore del Nobel per la Letteratura nel 2016, che disertò la cerimonia di consegna a Stoccolma "per altri impegni" sollevando numerose polemiche. Questa volta avrebbe ritirato il premio nei tempi giusti, non dopo quattro mesi come è accaduto? I nomi, per regolamento come sempre sono segretissimi e resta un'impresa impossibile indovinare il nome del vincitore. Le voci più insistenti nel 2020 indicavano la vittoria di una donna e hanno visto bene, ma era difficile immaginare che sarebbe stata la poetessa statunitense Louise Gluck. Si scalda il toto-scommesse che riserva qualche sorpresa rispetto ai nomi che circolano da anni come quello di Haruki Murakami, dato da anni per vincitore, che è ancora primo nelle quotazioni della società di scommesse britannica Ladbrokes a quota 5.00. Subito dopo, tra i supefavoriti alla vittoria Annie Ernaux, autrice del romanzo 'L'evento' (L'Orma Editore) da cui è stato tratto il film 'L'evenement', Leone d'oro alla Mostra del Cinema di Venezia 2021, quotata 9.00, che se davvero vincesse sarebbe la regina di un anno dorato. A 9.00 anche il keniota Ngugi wa Thiong'o. Tornano anche la canadese Margaret Atwood, l'autrice de 'Il racconto dell'ancella' (Ponte alle Grazie), data per probabile vincitrice da diversi bookmakers,  a quota 11.00 e un'altra canadese, la poetessa Anne Carson, a quota 13.00 insieme a Jamaica Kincaid, a Ludmila Ulitskaya e a Maryse Condé, la scrittrice francese proveniente dalla Guadalupa.

 Molto lanciato anche Michel Houellebecq, l'autore de 'Le particelle elementari', di 'Sottomissione' e 'Serotonina', segnalato già l'anno scorso ma adesso entrato nella top venti delle quotazioni (a 21 per Ladbrokes) in tutti i maggiori siti di scommesse.
    Nella girandola dei nomi, Peter Nadas a 13.00, Jon Fosse a 15.00, Javier Marias e Don De Lillo, entrambi a 17.00 ed Edna O'Brien a 26. E ci sono anche Stephen King e Milan Kundera a 51.00. Per gli italiani, il cui ultimo Nobel per la Letteratura risale al 1997 con Dario Fo, il più quotato, orami da tempo, resta Claudio Magris.
    E la sorpresa è stata la candidatura, annunciata a luglio 2021, del poeta Guido Oldani, autore del manifesto letterario 'Il Realismo Terminale', pubblicato da Mursia, con il quale ha dato vita all'omonimo movimento letterario e artistico internazionale. La candidatura e' stata sottoscritta, insieme all'editore Fiorenza Mursia, da intellettuali di tutto il mondo che hanno visto in questo movimento una "tendenza letteraria che ambisce ad essere la rappresentazione critica e ironica della civiltà globalizzata degli anni Duemila".
    Nel Realismo Terminale, "gli oggetti sono l'enciclopedia nuova, per poter dire la natura abbiamo bisogno degli oggetti, soprattutto nel linguaggio delle ultime generazioni. Un gabbiano assomiglia a un aeroplano e non viceversa, come avremmo detto nel millennio precedente" ha spiegato all'ANSA il giorno dell'annuncio della candidatura Oldani.
    Dopo gli scandali sessuali che hanno fatto saltare l'edizione 2018, la doppia assegnazione nel 2019 a Olga Tokarczuk e al contestato Peter Handke, le restrizioni per il Covid 19 nel 2020, il prestigioso riconoscimento dell'Accademia Reale Svedese sembra prepararsi all'edizione della ripresa, anche se ancora ci sono strascichi della pandemia e le sorprese sono sempre dietro l'angolo. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie