Libri

Festival Letterature cambia pelle e celebra le arti

XX edizione a Stadio Palatino, insieme parola, immagine e musica

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - La parola, l'immagine e la musica, come tre spazi che, intrecciandosi in una forma inedita, interagiscono per celebrare la condivisione e la ripartenza: cambia pelle lo storico Letterature Festival Internazionale di Roma, che torna nella Capitale dal 21 al 25 luglio in una nuova location, lo Stadio Palatino, e con un format rinnovato, concepito come un'esperienza sinestetica. A cura dell'Istituzione Sistema Biblioteche Centri Culturali di Roma Capitale, promosso da Roma Culture, il Festival, alla cui presentazione oggi ha partecipato anche la sindaca Virginia Raggi, festeggia i suoi primi 20 anni di vita con un'edizione in presenza caratterizzata dal tema "Leggere il mondo", scelto proprio per proporre non una, ma molte idee in grado di raccontare e interpretare il complesso momento storico che stiamo vivendo. Letture di inediti, riflessioni a braccio e le inedite aperture affidate alla poesia accenderanno di riflessioni e suggestioni cinque serate a ingresso gratuito, a cura di Andrea Cusumano e Lea Iandiorio, con la regia di Fabrizio Arcuri, in cui si alterneranno autori italiani e internazionali, da Roberto Saviano al vincitore del Premio Strega 2021 Emanuele Trevi, da Carmen Maria Machado ad Aixa de la Cruz e Katharina Volckmer, e poi Gianrico Carofiglio, Roberto Alajmo, Erri De Luca, Patrick McGrath, Roberto Venturini, Muriel Barbery, Cristina Morales, Mario Desiati. In una scena senza palco e aperta all'incontro, la parola degli scrittori sarà accolta, accompagnata e scandita da due novità: l'installazione site-specific dei Masbedo (duo artistico formato da Nicolò Masazza e Jacopo Bedogni), dal titolo "Una finestra sul mondo", che ogni sera in un passaggio dallo schermo pandemico allo schermo del mondo interiore e dell'immaginazione affronterà una condizione dell'esistenza (l'attesa, la paura, la leggerezza, la salvezza, la fuga) e lo spazio sonoro del pianista Marino Formenti. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie