Dante 700: sindaco Ravenna, museo racconta amore per Poeta

Apertura da domani al pubblico, 9 sale e oltre 400 immagini

(ANSA) - BOLOGNA, 15 MAG - "Oggi è una giornata importante, restituiamo alla città un bene prezioso, completamente rinnovato. Abbiamo pensato che l'unico modo per realizzarlo era unire le forze, in un obiettivo comune, donare alla città un museo nuovo. Il museo racconta l'amore e il culto di Ravenna per Dante, che è patrimonio dell'umanità, Dante è patrimonio di qualsiasi amante della cultura italiana sul pianeta, ma non esiste altra città al mondo dove l'amore per il poeta è così vivo". Con queste parole il sindaco di Ravenna, Michele De Pasquale, ha inaugurato alla presenza tra gli altri del ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi, il nuovo Museo Dante, completamente rinnovato, nel settimo centenario dalla morte del Sommo Poeta. Il museo, a due passi dalla tomba, sarà aperto al pubblico da domenica.
    L'allestimento, contemporaneo e fruibile, utilizza nuovi linguaggi per dare conto della Commedia e del lascito dantesco.
    Nove le sale, per 375 metri quadri, che accoglieranno i visitatori, nelle quali i numerosi e preziosi oggetti storici sono ulteriormente valorizzati dalla presenza di oltre 400 immagini e 250 testi: la sala del tempo, quella del volto, la sala Montevideo, le due sale del culto, la sala della fama e le tre della Divina Commedia. "Non dobbiamo dare per scontato che le nuove generazioni abbiano tutte le opportunità per innamorarsi del poeta - ha detto ancora il sindaco -, uno dei compiti che affidiamo a questo museo è che tutti i giovani di Ravenna, i giovani di tutto il mondo, si rinnamorino di Dante".
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie