Zanzotto 100, anniversario si apre in Giornata Mondiale Poesia

Per tutto il 2021 festeggiamenti per centenario nascita poeta

(di Mauretta Capuano) (ANSA) - ROMA, 23 FEB - La poesia, il paesaggio, il territorio. Nel centenario della nascita di Andrea Zanzotto i temi più cari a uno dei grandi poeti italiani del secondo Novecento faranno da filo conduttore a una serie di appuntamenti lungo tutto il 2021. Sono i festeggiamenti 'Zanzotto 100', con partner la casa editrice Mondadori, custode delle opere del Maestro, che si apriranno il 20 e 21 marzo, in occasione della giornata mondiale della poesia. Sarà una due-giorni di incontri, reading, musica, riflessioni e confronti, in diretta streaming da Pieve di Soligo, in provincia di Treviso - dove il poeta era nato il 10 ottobre 1921 - e in collaborazione con Radio3 che, durante la giornata, affiancherà le figure di Andrea Zanzotto e di Dante Alighieri, di cui ricorre il settecentenario della morte.
    Poeta del paesaggio e delle angosce e ossessioni del nostro tempo, Zanzotto aveva più volte spiegato di scrivere versi "per attraversare quest'epoca rotta e maledetta".
    Morto il 18 ottobre del 2011, poco dopo aver festeggiato i 90 anni, il primo a notare i versi di Zanzotto fu Giuseppe Ungaretti e Federico Fellini lo chiamò per il suo Casanova. Autore prolifico di raccolte in versi ma anche di testi in prosa come 'Sull'Altopiano', Zanzotto ha usato il dialetto in un quarto della sua opera. Nel 1951 uscì la sua prima raccolta,'Dietro il paesaggio', con cui vinse il Premio San Babila per gli inediti.
    Ma è nel 1968 che venne pubblicata la sua raccolta, tuttora considerata la fondamentale della sua opera, 'La beltà', presentata a Roma da Pier Paolo Pasolini, a Milano da Franco Fortini e recensita sul Corriere della sera da Eugenio Montale.
    Nel '99 è uscito il Meridiano delle 'Poesie e Prose' e tutti i suoi versi sono stati raccolti da Mondadori, per i suoi novant'anni, in 'Tutte le poesie' (Oscar).
    Cinque, come i sensi del nostro corpo, i momenti fondamentali del calendario 'Zanzotto 100' intorno a cui si strutturerà un programma più ampio, che dal cuore di Pieve di Soligo si allargherà a tutto il Veneto, per muoversi verso il resto d'Italia e d'Europa.
    La seconda tappa dei festeggiamenti, il 21 giugno, vedrà la presentazione dei percorsi ciclopedonali che mettono al centro il paesaggio. Gli itinerari, gratuiti e aperti a tutti, da percorrere a piedi o in bici, permetteranno di immergersi nei luoghi, all'interno di quel perimetro che ispirava i versi e componimenti di Zanzotto. Saranno spazi di lettura e di co-creazione poetica, tutti disponibili in sede virtuale, curati da Fabio Dal Pan, con una forte collaborazione con le Associazioni del territorio.
    Giornata clou sarà il 10 ottobre, giorno dell'anniversario, con l'inaugurazione della Casa Paterna, restaurata e recuperata per divenire un luogo in cui fruire della poesia di Zanzotto in chiave contemporanea. Sarà presentato anche il sito ufficiale, una vera e propria porta sulla figura, la storia e la poetica di Andrea Zanzotto.
    Quarto pilastro del centenario sarà la messa a disposizione della comunità poetica mondiale di un sito internet in italiano e inglese in cui saranno inserite tutte le opere, i filmati, le recensioni e i collegamenti con gli altri poeti, scrittori e artisti amici di Zanzotto, a partire da Mario Rigoni Stern, di cui ricorre in contemporanea il centenario della nascita.
    Proposto anche un programma diffuso di incontri e conferenze in diverse città italiane e straniere da Padova a Treviso, da Venezia a Roma e Parigi che vogliono essere occasioni di riflessione concomitanti ai maggiori festival letterari e negli spazi delle maggiori istituzioni nazionali e degli istituti italiani di cultura all'estero che si sono messi a disposizione per ricordare la figura del poeta.
    I festeggiamenti sono organizzati dal Comitato promotore del Centenario, presieduto pro bono da Paolo Verri, con la Fondazione Casa Paterna di Andrea Zanzotto, sostenuti dalla Regione Veneto e realizzati in partnership con il Comune di Pieve di Soligo, città già finalista al titolo di Capitale italiana della cultura 2022 con un progetto sul dialogo tra cultura e territorio in cui spiccava la figura del grande poeta.
    Il programma, che ha ricevuto il patrocinio della Provincia di Treviso sarà on line a fine febbraio sul sito www.andreazanzotto.it. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie