Libri: Ramogida, Le molestie morali

Racconto catartico di una donna che combatte le violenze subite

(ANSA) - ROMA, 25 NOV - LE MOLESTIE MORALI. SE INCONTRI IL CANNIBALE UCCIDILO (Gangemi Editore). E' il racconto di un viaggio catartico nei luoghi dell'anima, che dalla violenza riporta a una nuova vita vissuta con maggiore consapevolezza, il romanzo di Simonetta Ramogida pubblicato da Gangemi editore in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne. Con la prefazione di Laura Muscardin, il libro narra la storia di Anna, che da bambina ha vissuto l'abuso e poi, crescendo, ha incontrato nuove forme di molestie. Oltre all'incontro traumatico con Don Mario e con il confessionale dove ha subito le prime violenze, Anna ricorda il bullismo della sua amica Angela, ancora ragazzine, e poi i soprusi vissuti da grande, nella sfera affettiva e non solo. Tuttavia, grazie a un'esperienza di psicoterapia ericksoniana, la protagonista riesce a rivivere ogni esperienza da un altro punto di vista, cercando e alla fine trovando finalmente se stessa e "uccidendo" metaforicamente il suo assalitore: Anna sceglie di essere felice, e non di avere ragione, seguendo il consiglio della sua dottoressa, che la invita a guardare il mondo con occhi nuovi, pieni di magia e stupore. In fondo, che si chiamino stalking, straining, mobbing o bossing oppure gaslighting, bulling, fino alle persecuzioni psicologiche, alle violenze sessuali, fino alla morte, le molestie assumono forme sempre diverse ma sempre uguali a se stesse, dice l'autrice ai suoi lettori attraverso la storia di Anna, e costruisce un romanzo che condensa suggestioni ed emozioni in un viaggio dall'infanzia alla maturità. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie