Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Oppenheimer vince anche il premio dei produttori

Oppenheimer vince anche il premio dei produttori

Consolida il suo status di frontrunner verso gli Oscar

NEW YORK, 26 febbraio 2024, 15:47

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

© ANSA/EPA
© ANSA/EPA

Oppenheimer di Christopher Nolan continua a fare man bassa di premi, mettendo quasi certamente il cappello su una grande notte delle stelle il prossimo 10 marzo.
    Il maxi-biopic sul padre della bomba atomica ha portato a casa ieri il premio per il miglior film dell'associazione dei produttori di Hollywood dopo aver conquistato sabato notte quello per il miglior cast del sindacato degli attori ed aver vinto anche due settimane fa la corona del miglior regista della Directors Guild Award. Con la vittoria di ieri notte Oppenheimer è diventato l'undicesimo film a vincere la statuetta della Producers, Directors and Screen Actors Guild, rafforzando in tal modo il suo status di frontrunner in vista della notte degli Oscar. Dei precedenti dieci film vincitori dei tre premi - tra questi No Country for Old Men, Argo, e poi Coda e Everything Everywhere All at Once (gli ultimi due 'best picture' agli Academy Awards), - solo Apollo 13 non era arrivato a vincere l'Oscar.
    Spider-Man: Across the Spider-Verse, che lo scorso fine settimana aveva vinto sette premi agli Annie Awards che celebrano i migliori cartoni animati, ha conquistato il premio della Pga per il miglior film di animazione, mentre American Symphony di Matthew Heineman ha vinto come miglior documentario: una scelta che ha sorpreso, alla luce dell'esclusione del film sul musicista Jon Batiste e la moglie malata di leucemia dalla cinquina degli Oscar. Sul fronte della tv è stata la notte di The Bear, la serie di Hulu con Jeremy Allen White che già aveva trionfato agli Emmy e ai Sag, di Beef (su Netflix) e di Succession (Hbo). A Martin Scorsese, candidato per Killers of the Flower Moon, è andato il premio alla carriera.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza