Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Portman, in May December le ambiguità morali del mondo di oggi

Portman, in May December le ambiguità morali del mondo di oggi

Portman, mio impegno per donne ispirato da Ginzburg e Ferrante

ROMA, 24 febbraio 2024, 10:43

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Una delle ragioni "per cui ammiro così tanto Todd Haynes è il suo non essere a disagio nel raccontare le ambiguità, lui non teme di provocare il pubblico, ti sa scuotere come se il pavimento ti si sollevasse sotto i piedi". Lo spiega Natalie Portman, protagonista di May december viaggio tra dramma, satira sociale e commedia nera, firmato da Todd Haynes, al quale l'interprete de Il cigno nero dà vita insieme a Julianne Moore e Charles Melton. Dopo il debutto a Cannes, il film, candidato all'Oscar per la migliore sceneggiatura originale, arriverà in sala dal 21 marzo con Lucky Red.
    "Spesso scrivendo le storie si fa una distinzione netta tra buoni e cattivi - aggiunge Portman in un incontro in remoto con la stampa italiana - ma questo rende più difficile capire la realtà", dove spesso domina "un'ambiguità morale: ci sono situazioni in cui entrambi le parti possono avere un po' ragione e un po' torto". L'attrice, da sempre impegnata in battaglie sociali e politiche, nata a Gerusalemme e cresciuta fin dai 3 anni negli Usa, con la doppia nazionalità, non fa riferimenti alla guerra in Medio Oriente, sulla quale era intervenuta nei mesi scorsi offrendo il proprio sostegno alle famiglie degli ostaggi di Hamas, anche con un appello per la loro liberazione, e aprendo una campagna di crowdfunding a favore dei figli degli sfollati di tutte le comunità che vivevano intorno a Gaza. Fra le varie cause che da sempre sostiene c'è quella per i diritti delle donne, per la loro uguaglianza e sicurezza. Un impegno "nel quale mi sono state di grande ispirazione anche scrittrici come Natalia Ginzburg e Elena Ferrante".
    In May December Portman interpreta proprio un'attrice, la star televisiva Elizabeth, che si avvicina un po' troppo ai reali soggetti, protagonisti di uno scandalo nazionale, al centro del suo prossimo film: sono Gracie (Moore) e suo marito, di 20 anni più giovane, Joe (Charles Melton), genitori di tre figli. Un legame iniziato 23 anni prima con una relazione clandestina, quando lei aveva 36 anni e lui solo 13.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza