Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Cinema
  4. Pitt sicario in Bullet Train apre Locarno

Pitt sicario in Bullet Train apre Locarno

In concorso internazionale 75/a edizione, Comodin e Lagi

Il thriller action Bullet Train di David Leitch con Brad Pitt (al quale viene assegnato l'Excellence Award David Campari), sicario su un treno pieno di 'colleghi' che iniziano una lotta per la sopravvivenza, aprirà in Piazza Grande con una proiezione in prima internazionale, la 75/a edizione del Cinema di Locarno (3- 13 agosto).

Nel concorso internazionale doppia presenza italiana in gara per il Pardo d'oro, con le prime mondiali del documentario Gigi la legge di Alessandro Comodin (già vincitore nel 2011 del Pardo d'oro nella sezione Cineasti del presente con L'estate di Giacomo) su un vigile in un piccolo centro dove si verifica una strana serie di suicidi e e Il pataffio di Francesco Lagi, tratto dell'omonimo romanzo di Malerba, ambientato in un remoto medioevo immaginato, dove un improbabile gruppo di soldati e cortigiani capitanati dal Marconte Berlocchio e dalla sua fresca sposa Bernarda, arriva in un feudo lontano.Nel cast Lino Musella, Giorgio Tirabassi, Viviana Cangiano, Alessandro Gassmann e Valerio Mastandrea.

Tra i titoli in gara (17 con 10 prime mondiali) anche Skazka (Fairytale) di Aleksandr Sokurov, sempre in prima mondiale e Stella est amoreuse di Sylvie Verheyde con Marina Fois. In piazza grande arriverà invece Juliette Binoche con Paradise Highway di Anna Gutto e Delta di Michele Vannucci, un western "contemporaneo e fluviale sul Po, con Alessandro Borghi e luigi Lo Cascio e l'atteso Where the Crawdads Sing (La ragazza della palude), di Olivia Newman con Daisy Edgar Jones, adattamento dell'omonimo bestseller di Delia Owens. La selezione dei film che abbiamo messo insieme dopo avere visionato e valutato più di 3000 titoli (di ogni formato e lunghezza) vuole essere il segno di un tempo e di un cinema in movimento - spiega il direttore del Festival Giona A. Nazzaro -. Un tempo storico che si muove contemporaneamente in più direzioni e di un cinema che s'interroga sul mondo e su come vivere in esso responsabilmente, in forme sostenibili. L'immagine è una testimonianza e una dichiarazione di solidarietà. Anche quando è urticante, e brucia".

Tra le premiate e i premiati già annunciati che saranno presenti a Locarno: il Pardo d'onore Manor a Kelly Reichardt, il Vision Award Ticinomoda a Laurie Anderson, il Locarno Kids Award la Mobiliare a Gitanjali Rao, il Premio Raimondo Rezzonico a Jason Blum, il Pardo alla carriera Ascona-Locarno a Costa-Gavras e il Lifetime Achievement Award a Matt Dillon. Per Cineasti del presente di va da A perfect day for Caribou di Jeff Rutherford con Charlie Plummer all'opera prima E noite na America di Ana Vaz, coprodotto da Italia, Francia e Brasile. "Il Festival presenta un programma ampio, diversificato e inclusivo, con il concorso che ospita nomi affermati del cinema mondiale, conferme e scoperte assolute - aggiunge Nazzaro - In occasione del suo 75esimo anniversario, fedele alla sua vocazione di libertà, si offre come luogo dove scoprire e discutere il cinema in tutte le sue manifestazioni. Con lo sguardo sempre saldamente rivolto al futuro."

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Modifica consenso Cookie