Cinema: online 'Maciste all'Inferno' tra Dante e Fellini

Dal 20 gennaio sulla piattaforma Il Cinema Ritrovato fuori sala

(ANSA) - BOLOGNA, 19 GEN - Il 20 gennaio è il compleanno di Federico Fellini (avrebbe compiuto 101 anni) e la Cineteca di Bologna lo festeggia ricordando allo stesso tempo l'anniversario di Dante (700 anni dalla morte del poeta) e mettendo online, sulla piattaforma 'Il Cinema Ritrovato fuori sala', il primo film visto da Fellini e ricco di ispirazioni dantesche, 'Maciste all'inferno', capolavoro visionario del 1926, diretto da Guido Brignone e interpretato da Bartolomeo Pagano nel ruolo di Maciste. Il restauro è stato realizzato dal Museo Nazionale del Cinema di Torino e dalla Cineteca di Bologna al laboratorio L'Immagine Ritrovata, con le musiche di Daniele Furlati.
    "Uno dei miei primi ricordi è Maciste all'inferno", raccontò Fellini all'amico e critico cinematografico Dario Zanelli. "Mi pare persino che sia il mio primo ricordo in assoluto. Ero molto piccolo, ero in braccio a mio padre, che stava in piedi (il cinema era affollato), quindi dovevo avere un peso sopportabile, non potevo avere più di 6-7 anni. Mi ricordo questo saloncino buio, fumoso, con questo odore pungente e, sullo schermo giallastro, un omaccione con una pelle di capra che gli cingeva i fianchi, molto potente di spalle, molto più tardi ho saputo che si chiamava Bartolomeo Pagano, con gli occhi bistrati, le fiamme che lo lambivano intorno, perché si trovava all'inferno, e davanti a lui delle donnone, anche loro bistratissime, con ciglia a ventaglio, che lo guardavano con occhi fiammeggianti.
    Quell'immagine m'è rimasta impressa nella memoria. Tante volte, scherzando, dico che tento sempre di rifare quel film, che tutti i film che faccio sono la ripetizione di Maciste all'inferno".
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie