Antica cisterna recuperata nel Parco della Murgia materana

Nel "Bosco del Comune", fu realizzata nel secolo scorso

(ANSA) - MATERA, 08 MAR - L'Ente parco della Murgia materana recupererà una antica cisterna rurale "a tetto" da destinare a funzioni di protezione civile, per consentire a vigili del fuoco e a volontari di prelevare acqua per lo spegnimento di incendi boschivi. L'opera, realizzata nel secolo scorso, si trova nel '' Bosco del Comune'', e un tempo era utilizzata per il prelievo dell'acqua e per l'abbeveramento di mandrie e greggi di animali.
    I lavori, della durata di 90 giorni e con un costo di circa 70 mila euro, prevedono la rimozione degli arbusti che hanno compromesso la struttura, il recupero funzionale della cisterna con un ripristino dell'impermeabilità delle pareti. Saranno inoltre eseguite la ripulitura della parte superiore, l'integrazione di alcune parti mancanti e saranno realizzate le quattro colonnine in tufo per ripristinarne l'originario valore storico. L' Ente installerà anche un sistema di monitoraggio continuo del "Bosco del Comune", attraverso telecamere "facilmente mimetizzabili nell'area adiacente alla cisterna".
    "Il riuso della Cisterna del Comune, nota anche come Cisterna di Tempa Rossa- ha detto il presidente del Parco, Michele Lamacchia - è importante, in quanto permetterà il recupero di un manufatto antico di straordinario valore storico-pastorale, con la dotazione di una risorsa idrica all'interno della rete di prevenzione incendi del Parco e per l'abbeveramento della fauna dell'habitat rupestre''. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      In Collaborazione con

      Vai al sito del Maxxi

      Modifica consenso Cookie