Mostre: The Art and Soul of Mosul, risorgere dalle rovine

Progetto Google Arts per dare voce ad artisti dopo Isis

(ANSA) - MOSUL, 28 GEN - L'Isis li ha messi a tacere con il terrore e la violenza, ma ora sono risorti dalle rovine, ritrovando la propria voce, più chiara e forte di prima: sono gli artisti contemporanei di Mosul che, grazie all'impegno di Google Arts & Culture promotore del progetto "The Art and Soul of Mosul", possono raccontare con le loro opere la storia della città irachena e della sua gente. Lanciato il 28 gennaio, il progetto - realizzato in collaborazione con la stazione radio Al-Ghad Radio della comunità irachena - porta online la prima mostra di arte e manufatti "Return to Mosul", allestita nel 2018 presso il Mosul Cultural Museum e ora in modalità permanente in questa nuova versione virtuale. L'obiettivo è far comprendere - attraverso splendide gallery digitali, tour pittorici dettagliati con approfondimenti sui lavori realizzati e con il racconto delle storie di "resistenza", durante e dopo l'occupazione, degli artisti coinvolti - come la città non sia morta, ma al contrario come essa possa ancora rappresentare un simbolo di vita e di bellezza. In questa ampia mostra, i visitatori potranno anche scoprire il patrimonio antico, con speciali visite alla città vecchia di Mosul utilizzando la tecnologia Street View, e visualizzare i modelli in 3D dei siti del patrimonio a rischio. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie