Cultura

Sanremo: Mannoia, è industria, non fanalino di coda

'Non è lo stesso se si fa o no'

 "Sanremo mette in moto una macchina emorme, è industria che crea lavoro. Noi siamo purtroppo considerati quelli che se cantano o no poco cambia, ma la questione non è così semplice": Fiorella Mannoia dice la sua sul Festival durante un'intervista condotta da Gino Castaldo a 'Magazzini musicali' in onda su Radio2 e su RaiPlay.
    Dietro Sanremo, sottolinea l'artista, "ci sono case discografiche, c'è lavoro, c'è ricerca, musicisti, arrangiatori, contratti".
    Proprio per questo, aggiunge Fiorella Mannoia, "bisogna stare attenti a dire 'lo rimandiamo' o 'se non si fa è uguale'. Non puoi andare in una casa automobilistica e dire, 'questo modello esce un altro anno'. Non è così semplice perché per fare quel modello di macchina, proprio in quel momento, c'è stato dietro tanto lavoro, di tanta gente. Non so perché - conclude la cantante - nella scala della cultura noi siamo sempre visti come fanalino di coda". 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie