Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Laurenti scoppia in lacrime a Verissimo: 'Per me era come un padre'

Laurenti scoppia in lacrime a Verissimo: 'Per me era come un padre'

Oggi pomeriggio su Canale 5, "mi dispiace piangere qui"

25 febbraio 2023, 20:14

Redazione ANSA

ANSACheck

Luca Laurenti piange a Verissimo - RIPRODUZIONE RISERVATA

Luca Laurenti piange a Verissimo - RIPRODUZIONE RISERVATA
Luca Laurenti piange a Verissimo - RIPRODUZIONE RISERVATA

Non è riuscito a trattenere le lacrime Luca Laurenti mentre ricordava Maurizio Costanzo, morto ieri a 84 anni, oggi pomeriggio in collegamento video con Verissimo su Canale 5. E' stato un momento doloroso della puntata che Silvia Toffanin ha aperto con il toccante sottofondo di 'Se telefonando' la canzone scritta da Costanzo e cantata da Mina. In studio Rita Pavone che ha parlato della loro amicizia. "Maurizio lo metto nella mia cornice familiare.

 

Per me era come un padre. Io ho perso tutti. Non ci si deve abituare alla perdita delle persone" ha detto Laurenti, da sempre spalla di Paolo Bonolis, che con Costanzo ha fatto nove edizioni di 'Buona Domenica'. E, con la voce rotta dal pianto, si è scusato: "mi dispiace piangere qui, davanti a tutti. Le cose più belle, le parole non dette, sono un tesoro. I sorrisi in video sono le lacrime nei nostri cuori. E' proprio il segreto dell'artista". Laurenti ha poi ricordato i riti nel camerino, la tenerezza di Costanzo, il suo amore per gli animali. "Siamo tutti frammenti di una grande, piccola coscienza. Quando muore qualcuno, muore una parte di noi perché siamo una cosa sola" ha detto Laurenti. E infine ha ricordato un sogno. "Stanotte non ho dormito e stamattina mi sono svegliato piangendo perché lo ho sognato. Gli ho chiesto di alzarsi, lui si è vestito e io gli ho detto 'quando penso alla forza penso a te'".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza