• Le condizioni dei feriti nell'esplosione di Gubbio, uno è grave

Le condizioni dei feriti nell'esplosione di Gubbio, uno è grave

Prognosi di guarigione di 30 giorni per gli altri due

(ANSA) - PERUGIA, 08 MAG - Prognosi di guarigione di 30 giorni per ciascuno dei due feriti nell'esplosione di Gubbio di ieri, ricoverati nel vicino ospedale di Branca, mentre un terzo si trova in gravi condizioni nel Centro grandi ustionati di Cesena.
    Il bollettino medico dei primi due è stato reso noto dalla Usl Umbria 1: un uomo di 32 anni, di Gubbio, ha riportato vaste ustioni su tutto il corpo ed è è stato operato in urgenza ieri sera dall'equipe della chirurgia ricostruttiva, diretta dal dottor Marino Cordellini, che si è avvalsa della fondamentale collaborazione - oltre che degli anestesisti - dei medici otorini ed oculisti. La prognosi di guarigione emessa dai medici, come detto, è di 30 giorni.
    L'altro paziente, di 28 anni, di Gubbio, è ricoverato in Obi (Osservazione breve intensiva) con un trauma alla colonna vertebrale e qualche ustione.
    Durante i soccorsi sono rimasti intossicati o feriti anche due vigili del fuoco: uno aveva inalato dei vapori e un altro era arrivato al pronto soccorso con un corpo estraneo in un occhio. Entrambi sono stati dimessi dall'ospedale dopo poche ore.
    Le salme dei due deceduti sul posto (un uomo ed una donna) attualmente sono all'obitorio dell'ospedale di Branca. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie