Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Incendio in bar a Catania: esplode bombola, ferito titolare

Incendio in bar a Catania: esplode bombola, ferito titolare

Vittima ricoverata in ospedale con la prognosi riservata

CATANIA, 02 aprile 2024, 12:07

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

  Un incendio è divampato in un bar del lungomare Ognina di Catania danneggiando il locale e costringendo a evacuare le abitazioni del palazzo sovrastanti. Nel rogo è rimasto ferito il proprietario, un quarantenne, pare per l'esplosione di una bombola di gas deflagrata mentre era nel bar per tentare di mettere in salvo il locale. L'uomo, che ha riportato ustioni sul 40 per cento del corpo, con la prognosi riservata, nel Centro grandi ustioni dell'ospedale Cannizzaro, dove sarà sottoposto a intervento chirurgico da parte degli specialisti del nosocomio etneo. Sul posto stanno operando i Vigili del fuoco e la Polizia per mettere in sicurezza la zona e avviare le indagini del caso. L'uomo, precisa il dottore Rosario Ranno, direttore dell'Unità operativa complessa del Centro grandi ustioni del Cannizzaro ha riportato "ustioni al di sotto del 10-15 per cento (e non del 40% come si era appreso in un primo momento, ndr), sono cutanee e di secondo grado, quindi non gravissime, in genere guariscono spontaneamente". "La condizione importante - spiega il medico - è che il paziente ha inspirato fumi caldi, e non sappiamo se tossici, e quindi è stato intubato e trasferito al reparto di rianimazione. Noi speriamo che i problemi polmonari si risolvano presto di potere poi continuare il nostro intervento per la guarigione delle ferite".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza